you reporter

strade a pezzi

L’asfalto si riscopre colabrodo

Viale Porta Po e viale Porta Adige sono una sequenza di crateri. Ma soffrono anche le vie secondarie

L’asfalto si riscopre colabrodo

 Da giorni le strade di Rovigo si sono riscoperte in formato colabrodo.

Qualche rattoppo di bitume è stato fatto, ma le piogge dei giorni scorsi hanno lasciato in eredità alla città una rete stradale che sembra un gioco da tavola degli anni ‘80, cioè piena di trabocchetti. In questo caso, però non si tratta di imprevisti, o penitenze, che il giocatore di turno deve affrontare per continuare il suo “gioco dell’oca”, ma di crateri disseminati lungo grandi e piccole arterie stradali.

Viale Porta Adige da giorni è una sequenza di buche e sconnessioni, presenti anche al centro della carreggiata. Crateri pericolosi, a volte anche profondi diversi centimetri, che mettono a rischio la tenutasi sospensioni e pneumatici. Discorso simile in viale Porta Po, strada di accesso alla città per chi proviene da sud. Anche in questo caso ci sono gradini e buche che costringono gli automobilisti a slalom e zig zag. Senza contare che queste due direttrici sono le principali per l’accesso e l’uscita da e verso nord e sud. Ma l’asfalto si gretola anche su strade non principali, ad esempio in via Fiume, dove i rattoppi a colpi di bitume si sono aperti dopo le piogge dei giorni scorsi. Alcuni crateri sono davvero profondi, e mettono a repentaglio sia la tenuta delle auto che la sicurezza dei ciclisti. In via delle Industrie da mesi i residenti lamentano le condizioni dissestate della carreggiata, sottoposta quotidianamente al passaggio di auto e mezzi pesanti.

Insomma l’asfalto si sgretola in vari punti della città.

Sulla "Voce" di mercoledì 27 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl