you reporter

Adria

Raccolta fondi per Giulia

Organizzata dalla Croce verde, per garantire un futuro alla figlia della vittima

Raccolta fondi per Giulia

Ultimi giorni per la raccolta fondi “Una luce per Giulia”, promossa da Croce verde con il patrocinio dell'amministrazione comunale. La raccolta termina sabato 30 novembre. La beneficenza è finalizzata a sostenere le spese per le esequie, il resto sarà destinato a un fondo vincolato per il futuro della figlia minore, Ginevra, di quattro anni. Giulia Lazzari è la giovane mamma adriese di 23 anni barbaramente strangolata dal marito e deceduta il 17 ottobre.

I contributi possono essere versati tramite: versamento su conto corrente bancario presso tutte le filiali della bcc BancAdria-Colli Euganei intestato a “Associazione Croce Verde Adria” Iban IT75E0898263120000001004401 indicando quale causale di versamento “Donazione una luce per Giulia”, oppure con una donazione in contanti nelle cassette di raccolta autorizzate dall’associazione e riconoscibili dalla dicitura “Una luce per Giulia” e dal logo della Croce verde di Adria, per informazioni sui punti di raccolta autorizzati rivolgersi a Croce verde o Adriashopping.

Le decisioni relative alle spese e alla predisposizione del deposito vincolato verranno assunte da un comitato di gestione formato da tre persone: un rappresentante della famiglia di Giulia Lazzari; un rappresentante di Croce verde; un rappresentante del Comune di Adria. L’ammontare finale dei proventi raccolti e la rendicontazione verranno pubblicati sul sito internet del Comune. Martedì 10 dicembre sarà installata una panchina rossa nei giardini Mazzini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl