you reporter

Calcio Adriese

Caccia ad un centrocampista

Mercato, la società potrebbe cercare un centrale di qualità per l’assenza di Pagan

Caccia ad un centrocampista

L’Adriese ha ritrovato il sorriso. Dopo una settimana delicata, nel silenzio stampa di staff tecnico e giocatori (tuttora in corso, nda) in seguito alle due sconfitte consecutive subìte, la rosa etrusca infatti ha messo in campo la reazione che tutto l'ambiente di fede granata si aspettava. Tra le mura amiche dello stadio “Bettinazzi” i tifosi hanno assistito al ritorno alla vittoria dei ragazzi guidati in panchina dal tecnico Luca Tiozzo. 3-1 al Cartigliano, seconda forza del girone C di Serie D, ed è tornato il sereno: Beltrame, Lo Sicco e Florian hanno infatti abbattuto le resistenze della compagine vicentina, apparsa molto in ombra, regalando così il pieno bottino che ha significato riprendersi il terzo posto solitario in graduatoria nel raggruppamento.

Dopo il triplice fischio, a parlare del successo casalingo è stato il duo composto dal direttore sportivo Sante Longato e dal direttore tecnico Alberto Cavagnis, i quali hanno affermato: “Dopo due sconfitte di fila, una vittoria così fa solo che bene e aiuterà il gruppo a lavorare al meglio. I ragazzi hanno messo in campo grande caparbietà, soprattutto nell’ultimo quarto d’ora quando il Cartigliano ha provato ad imbastire una reazione d'orgoglio, ed hanno portato a casa un ottimo risultato. Per questa sfida il mister ha cambiato modulo con Lauria regista al fine di garantire ulteriore qualità a centrocampo, messo a fianco di Lo Sicco, e si è rivelata una mossa azzeccata. Affrontavamo una formazione forte che si è resa pericolosa solo nel finale, merito della concentrazione e della determinazione dimostrata dalla nostra squadra. E’ stata una prestazione importante da parte di tutti. E’ vero che il Campodarsego continua la sua corsa, ma noi proseguiamo su questo cammino perché è ancora lunga la strada fino alla fine del campionato. Adesso è il momento di guardare avanti”.

Oggi inoltre si è aperto ufficialmente il mercato e di certo ci sono i quattro addii in casa granata quali quello di Alfano, di Boreggio, di Boldrin e di Novembre. “Abbiamo deciso di ridurre la rosa ai 22-23 giocatori, dato che non c’è più la Coppa di mezzo, e sul mercato penseremo cosa fare analizzando per bene le situazioni”, queste le parole del ds Sante Longato. A questo riguardo il presidente Luciano Scantamburlo aveva ammesso: “Ho in testa dei giocatori che mi piacciono, vedremo quello che succederà”.

Inizia quindi il valzer di possibili nomi in entrata per l'Adriese. Se l’infortunio di Meneghello è stato coperto con l’acquisto di Capitanio, lo stesso non si può dire del buco lasciato dall’assenza di Pagan. Un centrocampista centrale di sostanza quindi potrebbe essere la priorità della società granata in questa sessione di mercato invernale.

In uscita ci sarebbe anche uno dei nuovi innesti della rosa granata, arrivato proprio in questa stagione sportiva. Stiamo parlando dell’esterno offensivo Andrea Nobile che sarebbe vicino al ritorno al Delta Porto Tolle, dopo una prima parte di stagione tra alti e bassi nella compagine granata.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl