you reporter

Calcio-Il giudice

Pugno all’avversario, tre turni

Sanzionati due giocatori di Terza categoria

Pugno all’avversario, tre turni

Come ogni mercoledì, ieri sono arrivate le decisioni del giudice sportivo dopo le gare del weekend.

Prima categoria Ben due le società polesane multate. La prima è il Granzette al quale è stata inflitta un’ammenda di 70 euro per “insulti all’arbitro durante la gara (campo avverso)”; ammenda di 50 euro per il Cavarzere per “mancanza di acqua calda nello spogliatoio dell’arbitro e squadra ospite”. Per quanto riguarda i giocatori, una giornata di squalifica per Riccardo Antico (Granzette), Andrea Tralli (Fiessese), Matteo Zamberlan (Rovigo), Ludovico Paganin (Tagliolese), Tommaso Rimessi (Fiessese) e Michele Visini (Union Vis).

Seconda categoria Due gare sono finite sotto la lente d'ingrandimento del giudice sportivo. Per quanto riguarda il match tra Boara Polesine e Crespino Guarda Veneta, si legge nel comunicato: “Come si evince dal rapporto arbitrale, l’arbitro riportava il danneggiamento del lettino massaggi nello spogliatoio della squadra ospite. Si fa obbligo alla società Crespino Guarda Veneta di risarcire il danno alla società ospitante. Il risarcimento è da effettuarsi dietro presentazione dei documenti giustificativi della spesa sostenuta per le riparazioni”. Altra sfida su cui il giudice sportivo ha emesso un provvedimento è quella tra il Beverare e il Medio Polesine: “Dal referto arbitrale si rileva che nel comminare la sanzione relativa al provvedimento assunto in campo dall’arbitro nei confronti dell'allenatore Sagredin Cristian della società Medio Polesine 2018 è emersa l’irregolarità del suo tesseramento per la stessa”. Il giudice sportivo ha deliberato di: sanzionare con 60 euro di ammenda la società Medio Polesine; inibire il dirigente accompagnatore Giancarlo Gioso fino al 16 dicembre; squalificare il tecnico Cristian Sagredin per 15 giorni a partire dall’inizio della validità del suo tesseramento.

Altra società colpita è il Boara Polesine che riceve un’ammenda di 100 euro perché “per tutta la durata della gara la tifoseria della squadra ospitante rivolgeva ripetuti insulti e offese all'indirizzo dell’arbitro. Recidiva”. Ammenda di 80 euro, anche per il Crespino Guarda Veneta, perchè “per tutta la durata della gara la tifoseria della squadra ospite rivolgeva ripetuti insulti e offese all’indirizzo dell’arbitro”.

Per quanto riguarda i dirigenti, inibizione fino al 16 dicembre per Cristiano Schiesaro (Grignano); inibizione fino al 9 dicembre per il massaggiatore Nicola Secondi (Medio Polesine) perché “a fine gara si rivolgeva con fare intimidatorio nei confronti dell’arbitro accusandolo e protestando contro il suo operato arbitrale”. Passiamo ora ai giocatori, con i due turni di stop inflitti ad Andrea Ferrari (Boara Polesine), Nicola Cavallini (Boara Polesine) e Diego Cora (Grignano).

Una giornata di stop invece per Alessandro Silvan (Duomo), Michele Buoso (Crespino Guarda Veneta), Cristian Crepaldi (Papozze), Paolo Lazzarin (Union San Martino), Riccardo Zemignani (Zona Marina), Matteo Cartura (Crespino Guarda Veneta), Matteo Crivellari (Crespino Guarda Veneta), Marco Borghi (Ficarolese) ed Enrico Preti (Stientese).

Terza categoria Ben tre le giornate di squalifica per Cristian Siviero (Rivarese) perché “a seguito di una rete subìta, insultava ripetutamente l’arbitro utilizzando anche linguaggio blasfemo. All’atto dell’espulsione, mentre usciva dal terreno di gioco, rivolgeva frase e gesto di scherno sempre all’indirizzo del direttore di gara”. Squalifica di tre giornate anche per Simone Masiero (Giovane Italia Polesella) per “aver colpito un avversario con un pugno in pancia durante una fase di gioco in svolgimento”. Inflitte tre giornate anche a Filippo Grillanda (Turchese) perché “a seguito di un intervento falloso di un avversario, reagiva colpendo lo stesso con un pugno in volto”. Un turno di stop invece per Stefano Marangon (Rivarese), Federico Da Re (Albarella Rosolinamare), Matteo Gambalunga (Calcio Fratta) e Federico Grego (Corbola).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl