you reporter

Rugby Serie A

Il Borsari sfida la capolista

A Badia arriva la corazzata Verona, candidata alla promozione in Top 12. Sarà l’ultimo match per la bandiera biancazzurra Michele Tinazzo.

Il Borsari sfida la capolista

Grande match in programma domani a Badia: il Borsari sfida la capolista Verona. Alle 14.30 di domani, negli impianti sportivi di Via Martiri di Villamarzana, andrà in scena un match di alta classifica.

Sicuramente una partita complicata. Nell’ultima gara del girone di andata, dopo la sosta natalizia, i biancazzurri incontrano la capolista, squadra ben organizzata e candidata a risalire in Top 12.

I veronesi risultano fino ad oggi imbattuti e possono vantare 12 punti di distacco in classifica dalla seconda. C’è da ricordare però che Badia e Tarvisium risultano con una partita ancora da giocare: era stata rimandata per neve nello scorso dicembre.

Le parole di coach Badocchi: “Ci siamo preparati ad affrontare una partita durissima contro la candidata numero uno per salire in Top 12 il prossimo anno. Il Verona non ha subìto di media neanche 7 punti a partita, è una squadra molto forte fisicamente, ben organizzata ma soprattutto ben allenata. Noi cercheremo di farci valere il più possibile, abbiamo la consapevolezza di aver preparato la partita nel migliore dei modi. E’ chiaro che sulla carta è uno scontro molto impegnativo, ma con la giusta aggressività e riuscendo a seguire il piano di gioco giusto ci sono i presupposti per fare una buona prestazione. Abbiamo tanto rispetto per loro ma assolutamente nessun timore e tanta voglia di fare lo sgambetto ad una vera e propria corazzata”.

Sarà un match particolare per alcuni giocatori, primo su tutti Michele Tinazzo, storico giocatore biancazzurro. L’ultimo badiese di origine rimasto a vestire la maglia della società, a metà del suo 22° anno di rugby, è costretto a fermarsi per motivi fisici e di lavoro. “Purtroppo per diversi motivi, sia fisici, sia di lavoro, sono costretto a smettere di giocare - spiega Michele Tinazzo - dopo il grave infortunio che ho avuto quasi tre anni fa, ho sempre riprovato a mettermi in gioco ma non ci sono mai riuscito del tutto. Sono emozioni forti, sono 22 anni che gioco a Badia, sono anche l’ultimo badiese della squadra e questo un po’ mi dispiace perché tra me e i giovani di oggi in Under 16 e Under 18 c’è molta differenza di età. Per me Badia è stata sempre una piazza dove si vive un vero e proprio attaccamento alla maglia e questo grazie anche a chi mi ha fatto conoscere questo sport, una persona che oggi non c’è più, Benito Pegorari. E’ stato lui che ha portato me e tantissimi altri giocatori ai campi di Badia, prima al Caenazzo e poi al Verzaro, quindi il mio ringraziamento principale va sicuramente a lui, oltre che a Gianni Montanaro, una persona speciale per il Rugby Badia, senza di lui e la sua passione non sarebbe stato lo stesso. Ho il piacere di ringraziare anche tutta la società che mi ha sempre stimolato a dare il massimo, tutti gli allenatori che sono passati a Badia che mi hanno fatto crescere molto, tutti i compagni italiani e stranieri che ho incontrato nel corso degli anni. E’ stato un piacere ed un onore giocare con loro, infine ringrazio di cuore i miei genitori ed i miei fratelli che, anche dopo l’infortunio, mi hanno spinto a riprovarci e mi sono sempre stati vicini”.

Una giornata emozionante anche per i fratelli Ramirez, i quali sono ben in tre quest’anno a giocare per la squadra di Borsari: Agustin, il più grande, Juan Martin e Leandro. Quella contro il Verona sarà la prima partita in cui giocheranno tutti insieme dopo numerose stagioni passate in campi diversi con maglie diverse.

Ecco la probabile formazione che coach Lodi farà scendere in campo: Jorge, Juan Martin Ramirez, Leandro Ramirez, Uncini, Zulato, Fratini, Boscolo, Freddo, Nicolò Chimera, Roncon, Zecchini, Aggio, Barbujani, Leccioli, Lugato. A disposizione: Fornasaro, Stevanin, Cavalieri, Roussow, Agustin Ramirez, Lupato, Ghelli, Pavanello, Tinazzo, Jacopo Badocchi.

Le altre partite di domani: Valpolicella R. 1974 - Rugby Paese; Argos Rugby Petrarca - Rugby Udine Union; Borsari Rugby Badia - Verona Rugby; Dopla Rugby Casale - Valsugana Rugby Padova; Rangers Rugby Vicenza – Ruggers Tarvisium.

La classifica Verona Rugby 39; Ruggers Tarvisium 27*; Valsugana Rugby Padova 27; Argos Petrarca Rugby 20; Borsari Rugby Badia 19*; Rangers Rugby Vicenza 19; Rugby Udine Union FVG 12; Rugby Paese 9: Rugby Casale 9; Valpolicella R. 1974 8. *una partita in meno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl