you reporter

Il lutto

Il mondo del rugby deve dire addio a Dante Paolo "Pela".

Pellegrini aveva 60 anni, di Stanghella, originario di Boara Pisani. E' mancato dopo una lunga malattia.

Il mondo del rugby deve dire addio a Dante Paolo "Pela".

Il mondo del rugby e i tanti amici che aveva, anche in Polesine, devono dire addio all'amato Dante Paolo Pellegrini "Pela". Aveva 60 anni, era di Stanghella ed è mancato dopo una lunga malattia. Lascia la moglie e due figli.

Originario di Boara Pisani, era un lavoratore infaticabile, prima come rappresentante di commercio e poi attivo nel settore degli arredamenti. Era molto conosciuto negli ambienti del rugby, che aveva praticato fin dalla giovane età. Ha mosso i primi passi nel Roverdicrè fino alla fine degli anni '80; successivamente, nell'Union San Sisto, a Este, Bologna e infine Villadose. Gli ex compagni di squadra lo ricordano come un buon atleta, di carattere molto socievole, in grado di stemperare gli animi anche quando la partita si faceva critica, dotato di grande fair play con gli avversari.

Le qualità riconosciute in campo le aveva anche nella vita di tutti i giorni, ovvero onestà, correttezza, una parola buona per tutti e tanta positività e ottimismo. Come un vero guerriero ha combattuto e vinto diverse battaglie contro la sua malattia. Ma questa volta, purtroppo, non ce l'ha fatta.

La sua scomparsa lascia sgomenti familiari e amici che in 16 anni lo hanno supportato in ogni sua difficoltà. I funerali avranno luogo mercoledì 15 gennaio alle 15 nella chiesa parrocchiale Santa Caterina di Stanghella con partenza dal "Centro di cure e sollievo Paolo VI" della Mandria Padova alle 14.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl