you reporter

Calcio Adriese

“L’ambiente è più sereno”

Il presidente Scantamburlo: “Abbiamo anche deciso di togliere il silenzio stampa”. I granata si stanno allenando in vista della trasferta a Tamai.

“L’ambiente è più sereno”

Continua la settimana di lavoro sul campo per il tecnico Gianluca Mattiazzi. Dopo aver preparato l'esordio sulla panchina dell'Adriese con un solo allenamento all'attivo, questa volta il nuovo mister avrà la possibilità di preparare al meglio i suoi ragazzi per il prossimo appuntamento di campionato. All'orizzonte infatti c'è la sfida valida per la quinta giornata del girone C di Serie D, dove i granata sono attesi dalla trasferta, sulla carta agevole, in casa della compagine fanalino di coda di questo raggruppamento.

Stiamo parlando del Tamai che è scivolato in ultima posizione dopo l'ultima domenica di gare disputate, complice la sconfitta di misura subita per mano della Luparense e il contemporaneo pareggio sorprendente del San Luigi tra le mura amiche della Clodiense. I biancorossi quindi sono in piena lotta per la salvezza a fine stagione con il quartultimo posto in classifica, posizione che garantirebbe lo scontro play out, lontana attualmente quattro lunghezze.

Decisamente migliore è la piazza occupata dall'Adriese anche se non quella che tanto auspicata prima del via di questo campionato. Il quarto posto, in coabitazione con Union Clodiense e Luparense, a undici punti di distanza rispetto alla capolista Campodarsego non era certo il posto che tutti speravano arrivati oltre il giro di boa di questa stagione. Allo stato attuale, con sano realismo, il presidente Luciano Scantamburlo aveva dichiarato dopo la sconfitta con il Mestre: “Adesso cerchiamo di salvare il salvabile fino alla fine di questo campionato. Cerchiamo di fare il nostro meglio da qui alla fine che tanto non serve più guardare davanti a noi in classifica”.

E, nonostante la vittoria ritrovata contro l'Union Feltre la visione su questa stagione non è certo cambiata. Però almeno è tornato il sereno in casa Adriese come aveva dichiarato il patron al termine dell’ultima sfida, svelando anche alcuni opinioni sul mercato fatto quest'anno: “Sicuramente l'ambiente è più tranquillo e sereno e anche per questo abbiamo anche deciso di togliere il silenzio stampa. Penso che il continuo andirivieni di giocatori non abbia giovato all'umore della squadra, in quanto abbiamo dato via ben 10 giocatori e di certo lo spogliatoio non ha vissuto bene questa situazione. Per questo motivo ho deciso che da oggi in poi deciderò io chi dovrà arrivare o meno, partendo dal presupposto che mi sto già segnando chi voglio tenere per il prossimo anno e chi invece potrà anche partire". L'Adriese quindi sta già pianificando la prossima stagione sperando che sia quella buona.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl