you reporter

Basket

Le Under alla base del progetto

In campo le squadre Under 13, 14 e 18 maschile, nonchè la 16 femminile. I giovani sono affidati ai coach Mirko Zilio, Karin Manfrin e Alberto Zenato.

Le Under alla base del progetto

La squadra Under 14 del Basket Bagnolo di Po, composta da ragazzi nati nel 2006, 2007 e 2008, partecipa, sotto la guida di Mirko Zilio e Karin Manfrin, al campionato Csi di Verona, dove la seconda fase del torneo è iniziata sotto i migliori auspici e si cominciano a raccogliere anche sul campo i frutti del lavoro svolto negli ultimi anni, con due vittorie in altrettante partite.

Nonostante la positiva inversione di tendenza rispetto alla precedente stagione, i risultati ottenuti sul campo sono solo la ciliegina sulla torta delle soddisfazioni di una squadra in cui la coesione del gruppo, l’educazione e la crescita tecnica, atletica e caratteriale dei ragazzi, rappresentano il maggior risultato e orgoglio per società ed allenatori.

Infatti tra i principali obiettivi dell’attività svolta da coach Zilio non vi è solo insegnare i fondamentali tecnici e tattici del gioco, ma trasmettere e insegnare valori basilari come lo spirito di squadra e la passione verso il basket.

Per quanto riguarda invece le Under 18 maschile, Under 16 femminile e Under 13 maschile, la guida è affidata ad un altro grande esperto del settore: Alberto Zenato. Classe 1972, Zenato, titolare del Centro di formazione sportiva di Rovigo, con in tasca un master per il settore giovanile, dopo aver dato molto al basket machile e femminile polesano e non solo, è approdato alla società di Bagnolo lo scorso anno.

“Con Luca ci conosciamo da tantissimi anni - racconta lo stesso Alberto - dopo un anno sabbatico che mi ero preso per diverse ragioni, mi ha contattato e mi ha chiesto di venie a Bagnolo. Ho accettato di buon grado chiedendo di poter fare una programmazione di tre anni. Con gli Under 18 maschile, lavoriamo su Padova e Verona, con le Under 16 femminile a Padova e con gli Under 13 maschile nelle province di Verona e Mantova - continua Alberto - Abbiamo preferito investire molto in questa prima fase sulla tecnica e sugli allenamenti, tralasciando il fattore agonistico e per questo ci siamo inscritti non ai campionati federali ma al Csi. Questo comporta una maggior pressione per i ragazzi e una maggior attenzione e un maggior impegno negli allenamenti. La società è fresca ma con una grande voglia di lavorare - conclude coach Zenato - gli Under 13 sono una squadra davvero interessante e sulle quali sto lavorando molto, mentre per le altre stiamo cercando di consolidare quello che hanno imparato sino ad ora”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl