you reporter

LUSIA

Il ricordo del bombardamento

La cerimonia in memoria delle vittime del 20 aprile 1945

Il ricordo del bombardamento

Lusia ha voluto ricordare le vittime del 20 aprile 1945, quando un gruppo di bombardieri anglo americani, con l’obiettivo di distruggere il ponte che collegava le due sponde dell’Adige, distrussero gran parte del centro cittadino di allora: la chiesa, il campanile, parte del castello Morosini, provocando la morte di 74 civili. In occasione del 75° anniversario dell’accaduto, il 20 aprile di quest’anno, nonostante il momento particolare che si sta attraversando, la comunità di Lusia ha ricordato quel tragico evento.

Al parco delle rimembranze, è stata depositata una corona di alloro in omaggio alle vittime di quel giorno. Erano presenti, con le dovute accortezze preventive dovute al Covid 19, il sindaco Luca Prando, il parroco don Antonio Rossi, i rappresentanti della polizia locale e la signora Francesca Fornari, come testimone diretta di quel giorno. “Si era programmata una grande cerimonia - afferma il sindaco - ma purtroppo non è stato possibile realizzarla. E’ doveroso comunque ricordare l’evento che ha segnato la storia del nostro paese più di ogni altro”.

Sono stati letti i nomi delle vittime del bombardamento, la signora Francesca Fornari ha letto una sua breve poesia a ricordo di quel giorno e il parroco ha impartito la benedizione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl