you reporter

Occhiobello

“I negozi stanno già chiudendo”

Irene Bononi: “Servono progettualità immediate e sostegno al territorio”. L’opposizione lancia l’allarme e chiede a sindaco e giunta di mobilitarsi con celerità.

“I negozi stanno già chiudendo”

Irene Bononi

“Tic Tac il tempo stringe”. Inizia così il comunicato fatto circolare dalla minoranza consiliare di “Occhiobello per Te”, guidata dalla capogruppo Irene Bononi, con il quale attaccano l’amministrazione comunale sulla progettualità del territorio.

“Il consigliere Mollaroli (o forse sarebbe meglio chiamarlo presidente?) dichiara a mezzo stampa che il nostro territorio necessita di progettualità. Peccato si dimentichi di spiegare quali progettualità intenda attuare – si legge sul documento - Dalle sue dichiarazioni altisonanti emerge che l’unica vera intenzione è un attacco alle idee e alle proposte dell’opposizione”.

“Il risultato resta comunque il nulla, come facilmente si può percepire. Ci domandiamo perciò a cosa pensasse Mollaroli quando, durante l'ultima seduta del consiglio comunale, abbiamo ampiamente spiegato che il nostro intento non andava minimamente a ledere quelli che il consigliere definisce ‘servizi primari’, ma era quello di utilizzare in maniera più proficua somme comunali (pari a 180mila euro) oggi sicuramente non urgenti”.

“Nella situazione emergenziale che stiamo vivendo – continuano dall’opposizione - creare un fondo a favore del tessuto economico locale ci pare sarebbe stato un modo intelligente per sostenere e favorire il rilancio dell'economia occhiobellese. Inoltre, quando il Mollaroli parla di interventi ‘a pioggia’, probabilmente si riferisce alle usuali modalità di lavoro della sua maggioranza; era infatti palese che la regolamentazione di utilizzo del fondo, se fossero passati i nostri emendamenti, sarebbe stata di competenza di sindaco e giunta”.

“Se davvero il nostro Mollaroli fosse interessato ai problemi del mondo imprenditoriale, potrebbe almeno tentare di ‘copiare’ dalle realtà vicine; forse potrebbe rendersi conto che le nostre idee non erano poi cosi male. Il consigliere Mollaroli, In una sola notte, si è cibato di pane ed economia, ma si è accorto che nel nostro territorio ci sono già vetrine chiuse? Se non vogliamo vedere un cimitero di spazi commerciali bisogna agire con concretezza. Ora attendiamo con ansia che ci presenti i suoi grandi progetti – concludono i consiglieri di minoranza - Non ci faccia però attendere troppo, perché le attività hanno bisogno oggi; domani è già tardi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl