you reporter

Ficarolo

Un idrovolante atterra... sul Po

La particolare manovra nelle acque del Grande fiume.

Un idrovolante atterra... sul Po

Un idrovolante sul Po. Nella mattinata di oggi, stupore tra i pescatori e le persone impegnate nella tradizionale passeggiata domenicale sull’argine del Po quando, attratti dal rombo del motore di un piccolo aereo, hanno potuto ammirare alcune manovre e un suggestivo ammaraggio nelle acque del Grande fiume per poi attraccare alla passerella della sede del Club Nautico di Ficarolo, ancorata alla riva sinistra del grande fiume. L’equipaggio, formato da due piloti della Scuola Volo di Ferrara, di ritorno da Mantova, ha fatto sosta nel tratto di fiume altopolesano trattenendosi con i presenti per una fetta di salame in compagnia. Non è certo la prima volta che piccoli idrovolanti da turismo scelgono questo specchio d’acqua per una sosta veloce prima di ripartire per le loro destinazioni. Una storia, quella degli idrovolanti sul Po, che affonda le sue radici nell’aprile del 1926 viene ufficialmente inaugurata la “Linea Aerea 1”, la Trieste-Torino-Trieste, con un volo dimostrativo di due coppie di idrovolanti, rispettivamente e contemporaneamente in partenza da Torino e da Trieste, con due soste a Venezia e a Pavia, con i quali si prometteva il raggiungimento della destinazione in un solo giorno.

Questa linea permetteva collegamenti con scali a richiesta nei principali porti fluviali del Po. Un viaggio di 575 chilometri che veniva compiuto in 5 ore di volo e, dato che la carlinga degli aerei non era ancora pressurizzata e vi erano abbondanti spifferi, ai viaggiatori, veniva offerta una coperta e una borsa dell’acqua calda per difendersi dal freddo. Il tutto per la “modica” cifra di 350 lire, l’equivalente di uno stipendio medio alto dell’epoca. Sempre nel costo del biglietto, veniva inclusa dell’ovatta da mettere nelle orecchie per attutire il frastuono del motore. Queste difficoltà non impedirono alla società organizzatrice di inaugurare, dopo pochi mesi, collegamenti regolari tre volte la settimana con partenza da Trieste e, dopo le soste a Venezia e Pavia, arrivo all’idroscalo di Torino.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Ci sono 4 nuovi contagiati
CORONAVIRUS IN VENETO

Ci sono 4 nuovi contagiati

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl