you reporter

Adria

Imprese, solo qualche briciola

Avranno diritto al contributo 173 imprese con una media di circa 530 euro. A giorni avranno l’accredito, non sufficiente neppure per pagare la prima rata della Tari.

Imprese, solo qualche briciola

La vicesindaca Wilma Moda

Sono 212 le richieste pervenute a Palazzo Tassoni in relazione al bando a sostegno delle attività produttive temporaneamente sospese in seguito all’epidemia da Covid 19, attraverso il quale il Comune distribuirà 100mila euro a fondo perduto, agli esercenti, artigiani e partite Iva. Una somma derivante in quota parte dalla donazione della famiglia Duò del cantiere navale Vittoria e per l’altro 50% dalle casse comunali. Scopo del bando è dare una boccata di ossigeno alle imprese colpite dalle conseguenze della pandemia. “Delle 212 domande pervenute in comune entro il termine del 3 giugno previsto dal bando - spiega la vicesindaca Wilma Moda - 173 imprese saranno riportate in un’apposita graduatoria che verrà resa nota in settimana, 15 devono eseguire delle integrazioni ai documenti già presentati e 24 invece quelle escluse per non aver rispettato i parametri del bando. Abbiamo già accantonato la somma destinata a 15 richiedenti, ai quali abbiamo chiesto l’integrazione di alcuni documenti alle domande presentate. Tutto questo ci consentirà di depositare in tempi brevi i fondi pubblici, nei vari conto correnti delle attività aderenti al bando. Un lavoro eseguito dagli uffici in tempi record - dichiara Moda - Un segno tangibile di vicinanza dell’amministrazione civica alle attività produttive”.

Da parte sua il sindaco Omar Barbierato commenta che si tratta di “un aiuto piccolo ma doveroso alle nostre partite Iva, reso possibile dal lavoro di squadra, eseguito in tempi brevi dagli uffici comunali e preceduto dalla volontà politica del gruppo di maggioranza che nell’ultimo consiglio comunale ha liberato le risorse economiche con l’approvazione del bilancio previsionale”.

Pertanto, le attività che potranno accedere al contributo saranno 188, sempreché le 15 attualmente nel limbo possano integrare la documentazione. Questo significa che il contributo medio sarà di circa 530 euro, che dovrà essere alleggerito di almeno 100 euro visto che quasi tutti sono ricorsi al commercialista.

Con una cifra del genere molte attività non pagano neppure la prima rata della tassa rifiuti scaduta a metà maggio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl