you reporter

Ficarolo

Polo scolastico, lavori in vista

Interventi di manutenzione come la messa in sicurezza della copertura del tunnel di collegamento

Polo scolastico, lavori in vista

Fabiano Pigaiani

A breve altri lavori alle scuole di Ficarolo. E’ stato affidato nei giorni scorsi, dall’amministrazione rivierasca, l’incarico per la progettazione relativa ad alcuni lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della copertura del tunnel di collegamento del piano terra e altre manutenzioni del polo scolastico di via circonvallazione Giglioli. Il ministero dell’interno aveva assegnato per l’anno 2020, contributi destinati alla realizzazione di investimenti per efficientamento, sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Al comune di Ficarolo, spetta anche per quest’anno, come nel 2019, un contributo per l’importo pari ad 50mila euro. Quest’anno, la giunta guidata dal sindaco Fabiano Pigaiani ha ritenuto di dover provvedere ad interventi di manutenzione presso il polo scolastico, consistenti nella messa in sicurezza della copertura del tunnel di collegamento del piano terra ed altri interventi minori di manutenzione. “Verrà sistemata la copertura nel corridoio che collega la scuola media con la ex-palestra ora sala mensa - spiega il sindaco Pigaiani - verranno poi cambiate altre guaine sulla copertura dell’edificio, sistemato il camino della centrale termica e, poi, stiamo valutando di chiudere anche il piano terra, sotto al tunnel che collega le aule delle scuole medie ai laboratori e alle scale che portano alle scuole elementari. Purtroppo, quando piove in alcune condizioni particolari, capita che entri l’acqua in alcune aule delle elementari - conclude il primo cittadino - chiudendo tutto con nuovi serramenti, risolveremo il problema”.

I 50mila euro arrivato a Ficarolo, fanno parte di una somma di 500 milioni di euro, ripartiti tra i comuni italiani in funzione del numero di abitanti residenti in ciascun Comune alla data del primo gennaio 2018, come contributi destinati a opere di efficientamento energetico, quali interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile, quali interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche. “I lavori dovranno partire a breve - conclude il sindaco Pigaiani - perché devono assolutamente essere terminati prima del rientro a scuola di settembre”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl