you reporter

Occhiobello

“Dove è andato Emanuele Ulisse?”

La minoranza attacca il sindaco Coizzi sulla nomina dell’ex capogruppo nello staff. L’opposizione: “Dopo il decreto della clamorosa assunzione, se ne sono perse le tracce”.

“Dove è andato Emanuele Ulisse?”

Il comune di Occhiobello

La minoranza attacca il sindaco Coizzi e si chiede che fine abbia fatto Ulisse. Non poche perplessità aveva sollevato, tra le fila della minoranza consiliare, il caso dell’assunzione dell’ex capogruppo dell’amministrazione Chiarioni, Emanuele Ulisse, da parte del primo cittadino occhiobellese, nello staff del sindaco, con il compito di sovrintendere all’attuazione del programma. Ad oltre due mesi dalla nomina, di Ulisse, però, non si è ancora sentito parlare e la minoranza consiliare di “Occhiobello per Te”, guidata dalla capogruppo Irene Bononi, è uscita nei giorni scorsi con un comunicato piuttosto ironico ma pungente. “Molti ricorderanno la scenetta comica avvenuta alla serata conclusiva dell’ultimo Festival di Sanremo tra i cantanti Morgan e Bugo, quando il primo inizia ad eseguire un testo inedito, mentre il secondo abbandona il palco dell’Ariston senza dare spiegazioni - si legge nel documento a firma della minoranza - Ebbene, a noi sembra che il nostro sindaco Coizzi rivesta i panni di Morgan, e Ulisse quelli di Bugo. Infatti, dopo il decreto sindacale di Coizzi dell’ormai lontano uno giugno con cui si annunciava la clamorosa assunzione di Emanuele Ulisse nello staff del sindaco (per l'attuazione del programma, con contratto a tempo determinato part time per tutta la durata del mandato del sindaco!), di Ulisse si sono poi perse le tracce. Proprio come se avesse abbandonato il palco di Sanremo! Da parte nostra - continuano dall’opposizione - avevamo ritenuto necessario emettere un apposito comunicato stampa, con cui si ponevano in evidenza le nostre perplessità in merito all’operazione creata per assumere un braccio destro politico, cosa che spiegava perché il bando per l’assunzione di un dipendente da destinare all’ufficio di staff del sindaco fosse stato quasi clandestino e non pubblicizzato. Un’operazione che andava esplicitamente a premiare una persona già capogruppo di maggioranza in consiglio comunale, più volte in predicato per fare l’assessore, noto esponente del Pd occhiobellese e provinciale, grande sostenitore del sindaco Coizzi nella campagna elettorale del 2019. Da allora sono passati una settantina di giorni e di Ulisse non si sa più nulla”.

“Ad essere maliziosi – conclude la minoranza - si può pensare che il sindaco possa avere preso paura da alcune richieste di accesso agli atti. Oppure che Ulisse non riesca a far transitare in As2 (di cui è componente del consiglio di amministrazione) il principio della mancanza di incompatibilità. Quale sia la verità, dopo oltre due mesi a noi, come ad Amadeus a Sanremo, sorge spontanea la domanda: che sta succedendo? Dove è andato Bugo-Ulisse? Sarebbe opportuno che il sindaco svelasse l’arcano. O dobbiamo scrivere a Federica Sciarelli di “Chi l’ha visto?”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl