you reporter

Economia

“Zls, una grande opportunità”

I sindaci del territorio concordi sugli effetti positivi della Zona logistica semplificata. Si attende solo la conclusione dell’iter: “Ma si investa anche su infrastrutture e servizi”.

“Zls, una grande opportunità”

“Un’opportunità importante da cogliere, pur in attesa che si concretizzi”. E’ questo il pensiero comune di diversi sindaci con riferimento alla Zes-Zls (ovvero Zona logistica semplificata), in procinto di arrivare in Polesine. Secondo il piano industriale Zes-Zls definito da Confindustria Venezia Rovigo tra l’area di Marghera e i 16 comuni polesani lungo l’asta del Po (da Melara a Polesella) saranno disponibili circa 385 ettari di terreni ad oggi dismessi o abbandonati (aree industriali dismesse o incomplete, capannoni abbandonati). Inseriti nell’area Zls sono in grado di attivare in pochi anni 2,4 miliardi di euro di investimenti, generando 26.600 posti di lavoro, tra diretti e indiretti. I territori inseriti nell’area Zls sono: Porto Marghera, Campalto, Murano, Arsenale, zona portuale e Tronchetto nel Comune di Venezia; in provincia di Rovigo figurano i Comuni di Bergantino, Ceneselli, Trecenta, Bagnolo di Po, Fiesso Umbertiano, Polesella, Canaro, Occhiobello, Stienta, Gaiba, Ficarolo, Salara, Calto, Castelmassa, Castelnovo Bariano e Melara”. La Zona logistica semplificata è stata formalmente istituita nello scorso dicembre da una legge dello Stato, l’iter operativo però necessita di alcuni passaggi formali da parte della Regione prima dell’atto definitivo del governo.

Per Leonardo Raito, sindaco di Polesella, è una grande occasione: “Come sindaci, resto dell’avviso che dobbiamo fare la nostra parte perché la Zes è un’opportunità di sviluppo fondamentale, ma che non va slegata dal territorio e dalle sue prospettive. A tal proposito, la mia esortazione va ai colleghi tutti dell’area, con i quali avevamo già organizzato un incontro con una società specializzata nel redigere studi e piani per lo sviluppo territoriale, Nomisma di Bologna, che è una delle più importanti d’Europa, affinché possiamo farci affiancare da tali competenze con un incarico che diventa strategico e determinante. Credo poi sia importante coinvolgere una società strumentale come As2 nell’affiancamento ai nostri uffici tecnici per la redazione di piani e autorizzazioni, in modo da centralizzare e rendere più uniforme il lavoro. Di interesse se ne sente molto, anche se il Covid ha un po’ rallentato i contatti che, a inizio anno, erano molti”.

“E’ una delle più grandi scommesse della nostra terra per il futuro - spiega Nicola Garbellini, sindaco di Canaro - la Zls è stata ottenuta con tenacia da sindaci e territorio, grazie alla associazioni di categoria e al governo. E’ un processo che ha coinvolto istituzioni e territorio, si è fatto squadra. Si procede a tappe: l’iter va completato a livello regionale, per poi tornare a Roma. E’ un bene per tutti: se arriva un’azienda, si crea un indotto per tutti i comuni. Chiaro che le imprese ora ne attendono la definizione, fino al battesimo nazionale”.

“Quando sarà effettiva la Zona logistica semplificata - spiega Sondra Coizzi, sindaco di Occhiobello - ci sarà la possibilità di sgravi fiscali per le aziende. Oltre tutto, Occhiobello si trova in una zona strategica, avendo il casello autostradale, quindi siamo messi bene per spostamenti e logistica. Per questo siamo stati oggetto di interessamento da parte di alcune aziende che sono state a colloquio con me e si sono mostrate interessate per la Zls. Però, siamo in una fase interlocutoria, il piano strategico deve essere approvato”. E ancora: “Mi aspetto peraltro che ci sia anche un adeguato sviluppo delle infrastrutture sia stradali, sia nella rete di connessione”.

Il primo cittadino di Fiesso Umbertiano, Sonia Bianchini, punta su un aspetto: “Spero che si investa anche sulle infrastrutture. Si deve puntare sui collegamenti stradali”. Fabiano Pigaiani, sindaco di Ficarolo, è soddisfatto per il “grande affiatamento di tutti i sindaci dell’area e l’ottimo legame con Venezia”. “I primi cittadini hanno voluto fortemente la Zls - aggiunge Pigaiani - è una grande opportunità per il Polesine. Inoltre, Ficarolo si trova in un punto strategico, tocca due regioni, ovvero Lombardia ed Emilia Romagna. Ho avuto contatti con qualche ditta, ma le aziende attendono che ci sia nero su bianco, ovvero l’accordo finale definitivo, la conclusione dell’iter”. E ancora: “Non dobbiamo farci trovare impreparati con i servizi, come ad esempio la fibra ottica, e i sistemi di collegamento delle strade”.

Michele Fioravanti, sindaco di Calto, sul tema Zls, spiega che “ci sono aziende interessate, che stanno cercando di capire quali saranno i vantaggi”. “Si tratta indubbiamente di una grande opportunità per i vantaggi fiscali previsti - aggiunge Fioravanti - e da noi ci sono già aree pronte per essere urbanizzate, previste nel Prg”.

Passando a Trecenta, il sindaco Antonio Laruccia, dice: “Ci sono ditte che hanno già chiesto informazioni per capire quali agevolazioni ci saranno e i tempi di attivazione della Zls. C’è chi ha interesse a insediarsi da noi per i grossi vantaggi fiscali che ci saranno. I 16 comuni diventano un’area molto appetibile. Ma sono necessari investimenti su viabilità e infrastrutture. da parte della Regione”.

Per Luigi Petrella, sindaco di Castelmassa, “la Zls può essere la svolta per il territorio, un’opportunità importante dopo la crisi. Ci saranno notevoli sgravi fiscali, dovrebbe essere operativa il prossimo anno. Castelmassa ha lavorato negli anni scorsi per farsi trovare pronta anche dal punto di vista urbanistico”.

Massimo Biancardi, primo cittadino di Castelnovo Bariano, sottolinea: “Puntiamo molto sulla Zls, vi ripongo molta fiducia. Anche perchè la crisi si fa sentire, ancora di più adesso a causa della pandemia”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl