you reporter

IL PERSONAGGIO

Cristini è l’uomo delle imprese

Domenica ha nuotato da Porto Tolle a Goro, dipingendo il paesaggio. L’artista: “Il ricordo più bello a Murano. La traversata più difficile il lago di Loch Ness”.

Cristini: è l’uomo delle imprese

Un’altra grande performance targata Alberto Cristini. E’ stata una domenica molto speciale, quella appena trascorsa, grazie al rodigino esperto di imprese artistico sportive.

Partito da Porto Tolle, in poco più di due ore (precisamente due ore e quattro minuti) è arrivato a nuoto all’lsola dell’amore, nel ferrarese. Ma l’impresa sta soprattutto nel fatto che, mentre nuotava lungo il Po, ha anche dipinto il paesaggio che lo circondava.

Cristini ha omaggiato il Comune di Porto Tolle con una mappa dipinta dai lui del Delta di Ferrara e ha donato quella del Delta di Rovigo all’amministrazione di Goro, una volta giunto a destinazione. Questa attività (che unisce natura, arte e sport) rientra nell’ambito del progetto “Un Po di un Po”, che ha come scopo l’unione simbolica tra i due Parchi del Delta. Infatti, ne fanno parte i comuni di Porto Tolle e Goro, nonchè gli enti Parco del Delta del Veneto e Parco del Delta di Ferrara. Una sorta di “gemellaggio” tra i due ambiti del Parco del Delta.

In particolare, il polesano è partito da Santa Giulia, intorno alle 11, nuotando lungo il Po fino al Po di Donzella e arrivando così al mare; ha, quindi, percorso il Po di Goro, fino all’Isola dell’amore. Un tragitto di circa tre chilometri nel corso del quale Cristini, con molta abilità, ha nuotato spingendo un cavalletto galleggiante, completando tre quadri durante il percorso: in particolare, un casone dopo la partenza, una veduta lungo il Po di Donzella e il faro del Bacucco.

Alla partenza, Alberto è stato accolto dal sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli e dall’assessore Federico Vendemmiati, mentre a Goro c’era il sindaco Diego Viviani. Un’operazione importante anche perchè riveste un aspetto di grande solidarietà: infatti, i tre quadri andranno all’asta e il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Peraltro, in questo momento le opere dell’artista Alberto Cristini sono in una mostra a Villa Badoera, a Fratta Polesine, dal titolo “Distanze”.

“La pittura è una grande passione da diversi anni - spiega Alberto - il progetto di attraversare a nuoto dipingendo si chiama ‘Cornici d’acqua’”.

Il rodigino ha girato il mondo con questa attività, andando, per esempio, anche a Singapore, nella baia di New York, nella baia di Vancouver e a San Francisco, ma anche in Italia (per esempio nello stretto di Messina).

Cristini si allena per restare in forma e poter affrontare al meglio queste imprese, impegnando diverse ore del suo tempo durante la settimana, non solo nel nuoto, ma anche negli altri sport.

“Il ricordo più bello? Credo quando ho nuotato a Murano. E’ un luogo molto affascinante”. Mentre, per quanto riguarda la nuotata più difficile, l’artista performer dice: “Nel lago di Loch Ness, in Scozia”. Il mare è un luogo molto bello ed emozionante, ma potenzialmente pieno di pericoli. Alberto Cristini ha sempre compiuto le sue imprese con rispetto dell’ambiente: “Qualche volta ci sono delle difficoltà per le correnti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl