you reporter

L'appuntamento

Giro del Polesine, il grande evento

E’ tutto pronto per la 33ª edizione del raduno turistico per auto e moto storiche e moderne. L’8 novembre partenza da Rovigo: percorso di circa 110 chilometri.

Giro del Polesine, il grande evento

Nemmeno il Covid è riuscito a fermare lo storico “Giro del Polesine” che anche quest’anno andrà in scena con la sua 33ª edizione. Era infatti il 1988 quando il Club Auto e Moto Storiche Rovigo di allora organizzò la prima edizione che vide numerosi veicoli che hanno segnato un’epoca attraversare sfrecciando il Polesine. Oggi, a distanza di diversi anni, il Club esiste ancora e anche quest’anno organizzerà lo storico Giro che è fissato per l’8 novembre. La manifestazione è un raduno turistico per auto e moto storiche e moderne, con partenza da Rovigo, che affronteranno un percorso di circa 110 chilometri lungo le strade più belle del Medio e del Basso Polesine e del Delta del Po con l’arrivo previsto a Tolle, dove si terranno anche il pranzo finale e le premiazioni. Ricco il programma che all’interno del Giro prevede anche quarto trofeo Ugo Fiocchi, la ventiseiesima coppa Agostino Sabattini e il secondo trofeo 3F Quality. Le iscrizioni si chiuderanno il 4 novembre e saranno ammesse un massimo di 70 auto (suddivise tra storiche fino al 1990 e moderne dagli anni successivi), che dovranno essere assicurate e in regola con il Codice della Strada, sotto la responsabilità del conduttore e non sono ammesse targhe prova. Tutte le informazioni per l’iscrizione sono nel sito del Club Auto e Moto Storiche Rovigo (www.camsrovigo.it).

I raduni per le verifiche e la consegna del roadbook sono previsti per il giorno 7 novembre pomeriggio e 8 novembre mattina, in area Tosi a Rovigo. La partenza è fissata per le 9.30 da Rovigo e l’arrivo a Tolle per le 13 circa. A causa del Covid alle verifiche potranno accedere solo gli equipaggi muniti di mascherina e autocertificazione. Il presidente del Club, Giacomo Turri, è entusiasta e afferma: “Le difficoltà, causate dall’emergenza sanitaria, non sono poche ma siamo comunque contenti di poter organizzare il Giro. Il rispetto di tutte le normative è difficile soprattutto per quanto riguarda la sicurezza ma ce l’abbiamo fatta. Ci sarebbe dispiaciuto non organizzare questa storica manifestazione che si ripete da tanti anni. Questo è il primo evento che siamo riusciti a organizzare quest’anno, ne abbiamo annullati alcuni già in programma a inizio anno. Al Giro partecipano equipaggi da Lombardia, Veneto, Emilia e Friuli. L’obiettivo dell’evento non è solo quello di fare un bel giro con tante auto storiche ma anche quello di far conoscere il nostro fantastico territorio anche a persone da fuori provincia. Valorizziamo il Polesine in modo che qualche partecipante possa anche tornare come turista”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl