you reporter

BOSARO

I bimbi chiedono meno plastica

La primaria coinvolta in un affascinante progetto, in aula entrano i volontari Plastic Free

I bimbi chiedono meno plastica

21/03/2022 - 11:16

Plastic Free si presenta alla scuola primaria per un futuro sostenibile e per costruire un mondo senza plastica.

La scuola - spiegano gli organizzatori - svolge una funzione fondamentale nella formazione ed educazione dei ragazzi e può avere un ruolo centrale nel sensibilizzare le nuove generazioni sulla minaccia rappresentata dall’inquinamento da plastiche e sull’importanza di tutelare l’ambiente e l’ecosistema marino”.

Proprio per questo alla scuola primaria di Bosaro, grazie al contributo di Plastic Free Rovigo, ed al suo rappresentante Sergio Merendino, sono iniziate una serie di lezioni e approfondimenti sulle buone pratiche anti inquinamento.

“L’idea è nata dall’insegnante Barbara Varolo, dopo aver partecipato con sessanta bambini della scuola all’iniziativa in paese di Plastic Free del 20 febbraio – commenta il relatore - noi non abbiamo fatto altro che raccontare ciò che sta succedendo nel mondo e i bambini hanno capito l’importanza del risparmio nel ridurre i consumi, del riutilizzo, della buona differenziata e come sensibilizzare le famiglie per avere un futuro migliore”.

Le classi coinvolte hanno già iniziato le attività didattiche con cartelloni e vademecum per “un mondo migliore”, così la classe quarta ha messo in rima poetica versi a questo proposito, mentre la prima si è allenata a ridurre i rifiuti della mensa scolastica, scoprendo l’infinito riutilizzo delle posate in ferro e le borracce, al posto di forchette e bicchieri in plastica.

Nelle classi seconda e terza sono andati dei coetanei per mostrare i cartelloni da “isole di plastica a isole ecologiche” con il riuso di materiali plastici trovati a scuola e “l’acqua più buona che c’è, è senza plastica” mentre la classe quinta ha presentato un progetto tecnologico per il recupero dei rifiuti in mare.

Inoltre, i bambini hanno chiesto all’azienda produttrice dei pasti per la mensa una riduzione della plastica che varrà alla fine dell’anno il titolo e l’impegno di scuola Plastic Free eliminando l’utilizzo della plastica monouso.

Chiude la dirigente scolastica Professoressa Margherita Morello, dell’istituto comprensivo di Polesella: “Sono orgogliosa del progetto Plasic Free, che presto estenderemo a tutte le nostre realtà, inoltre con la scuola a tempo pieno di Bosaro sono nate iniziative così interessanti che saranno un tema futuro importante sempre legato alla sostenibilità e all’alimentazione con la partecipazione attiva dell’amministrazione comunale in particolare dell’assessore dottoressa Monica Cibin. Non ci resta quindi che aspettare la prossima iniziativa della Scuola primaria ‘Sante Bonvento’, sempre prodiga di iniziative ed esempio di buona scuola”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl