you reporter

Porto Viro

“Strade gruviera ed erba alta grazie, sindaco, del degrado”

I due politici locali, Bonafè (Forza Italia) e Bologna (Udc) all'attacco del primo cittadino Maura Veronese. Dal quartiere Portesin a via Murazze, reportage nell’abbandono

“Strade gruviera ed erba alta grazie, sindaco, del degrado”

“Erba alta, voragini nel manto stradale e abbandono delle infrastrutture. Sono solo alcune delle problematiche che la città di Porto Viro è costretta a subire senza che ci sia un concreto intervento da parte di chi ha questa responsabilità, ovvero l’amministrazione”. Esordiscono così, in un comunicato, Paolo Bologna, segretario comunale dell’Udc ed Enrico Bonafè di Forza Italia. E aggiungono: “Ci teniamo a precisare che la nostra è una segnalazione, fatta nei confronti della sindaca, primo cittadino ma anche prima responsabile di tutto ciò che riguarda la nostra città. La invitiamo quindi a fare un giro ideale per le strade dimenticate di Porto Viro”.

I due politici locali partono dal quartiere di Portesin: “Qui, luogo dimenticato da tutti i componenti dell’amministrazione, sembra che il decoro e la bellezza non debbano essere considerati. Diciamo così perché forse per l’amministrazione gli abitanti di questo significativo quartiere non devono avere diritto allo sfalcio dell’erba. Forse la sindaca ha dimenticato l’esistenza di Portesin. Forse, tagliare l’erba nelle periferie non ha poi così tanto senso, dato che d’estate la gente si sposta verso il centro, più affollato e movimentato. Sindaca, devi intervenire al più presto!”.

L’analisi dei due esponenti prosegue ancora: “Poi, invitiamo la sindaca ad andare a vedere la situazione di via Murazze, in particolare del manto stradale dell’area industriale. La cosa che sicuramente sfugge alla sua attenzione è che, nonostante sia periferia, l’area industriale è un centro di commercio, artigianato e industria che accoglie alcune aziende conosciute a livello internazionale. Attorno a queste gravita ogni giorno una marea di mezzi pesanti provenienti come minimo da tutta Europa, che sono costretti a glissare crateri nella strada profondi decine di centimetri e larghi oltre un metro. E le chiediamo: pensi di far fare una bella figura alla città che rappresenti? Sindaca, devi intervenire al più presto!”.

“Ma c’è dell’altro – incalzano Bonafè e Bologna - Il cimitero di Contarina, in seguito alla tromba d’aria del 10 agosto scorso, ha subito alcuni danni. Vogliamo far notare che all’indomani dell’accaduto la sindaca e alcuni assessori sono stati bravi a pubblicare foto e a proclamare interventi tempestivi in zone dove sapevano di poter riscuotere una certa popolarità. Tuttavia hanno tralasciato, ancora una volta, le periferie. Il nostro ruolo di opposizione fuori dal consiglio comunale (un’attività che fino a prova contraria si può ancora fare, e che a dire il vero incontra il consenso del 58% della popolazione che non l’ha votata), ci impone di segnalare che i danni in cimitero non sono ancora stati riparati. E dato che si tratta di coperture in Eternit andate distrutte, diciamo: sindaca, devi intervenire al più presto! Ci auguriamo che, contrariamente a come fa di solito nascondendosi dietro agli uffici tecnici, possa trovare una soluzione concreta a tutte queste problematiche che mettono a disagio la popolazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl