you reporter

Rosolina

Furti a raffica, videocamere ko

Circa 570mila euro la spesa per installarle, ma non è possibile utilizzarle dalle forze dell’ordine

Furti a raffica, videocamere ko

L’allarme furti sembra non finire mai a Rosolina, aggravato dal fatto che le videocamere di sorveglianza montate dall’amministrazione comunale non funzionano. Tra agosto e settembre sono stati molti i furti nelle abitazioni denunciati da parte dei cittadini residenti un po’ in tutte le zone di Rosolina. E molti si sono sentiti rispondere da parte delle forze dell’ordine che la telecamere di videosorveglianza non funzionavano. Si tratta di un intervento, quello del posizionamento delle videocamere, che è costato all’amministrazione comunale circa 570mila euro.

“L’1 settembre i miei genitori hanno subito la visita dei ladri - segnala un’utente di Facebook su un post - ovviamente non è rimasto nulla, una disfatta. Sembrava un film di paura.” “Anche in questa circostanza, come qualche mese fa in quello che era il nostro bar - prosegue nel racconto ricordando il furto subito anche in un locale gestito da questa famiglia -ci è stato risposto da chi di competenza che le telecamere comunali non funzionano. Probabilmente non sarebbe cambiato nulla o forse sì”. “Ma a cosa sono serviti i soldi dei contribuenti se poi va così?” si chiede.

Ed effettivamente le forze dell’ordine non sono aiutate da questa tecnologia che era stata montata proprio per cercare di contrastare i piccoli furti, che ultimamente stanno mettendo in grande apprensione i residenti di Rosolina, sia del centro ma pure del lido. Alcune abitazioni e garage sono stati presi di mira nel momento in cui i proprietari erano assenti. L’invito che viene fatto, in queste circostanze, è di denunciare sempre alla autorità competenti eventuali furti subiti, o qualsiasi movimento sospetto. L’unico modo rimasto, evidentemente, per aiutare gli inquirenti a tenere monitorato il territorio, e a intervenire subito in caso di necessità. Ed è lo stesso suggerimento che le forze dell’ordine danno ai cittadini anche nel corso degli incontri che, con cadenza regolare, vengono organizzati in tutto il Polesine, per mettere in allerta la comunità. In attesa che le videocamere di sorveglianza tornino a fare il loro lavoro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl