you reporter

Loreo

San Michele, fiera con sorpresa a Loreo

Da giovedì a domenica torna la Fiera di San Michele con moltissimi eventi

San Michele, fiera con sorpresa a Loreo

Innovazione e tradizione: ecco il binomio apparentemente contrastante che caratterizzerà la prossima fiera di San Michele a Loreo. La Pro loco, insieme all’amministrazione e ad un gruppo di lavoro costruito ad hoc per l’occasione, ha lavorato per alcuni mesi al ripristino delle antiche tradizioni che riguardano la giornata dedicata al santo patrono.

La novità più importante e maggiormente attesa sarà l’annuncio del sindaco Moreno Gasparini, che avverrà venerdì sera, e che avrà lo scopo di svelare a quale edizione si è veramente arrivati. Alcuni studi e ricerche, infatti, hanno svelato riferimenti storici ancora sconosciuti sull’inizio della fiera di San Michele. “Loreo deve iniziare a raccontarsi attraverso la sua immensa ricchezza” sostiene Carmen Gasparini, organizzatrice di eventi che, insieme a Luca Cattin e altri volontari che hanno fatto parte del gruppo di lavoro, ha seguito l’organizzazione dei tre giorni. “Sono molto felice di essere stata coinvolta in questo progetto che si è espanso e reso più grande nel corso del tempo. Loreo avrà, da quest’anno, una fiera ricca di avvenimenti, ma, soprattutto, saldamente ancorata alle proprie radici” spiega la Gasparini.

Il programma è vasto ed articolato: si comincia giovedì sera, nella cornice di villa Anconeta, con un concerto organizzato dal consorzio delle Pro loco del Delta, dal titolo “Seguendo il sole”. Venerdì sera, dalle 19, si inaugurerà la mostra d’arte e fotografia “Riflessi sul naviglio” e la raccolta di foto e documenti storici originali “ Scatti nel tempo”, a cura di Francesco Lazzarato. Successivamente il tanto atteso annuncio del sindaco che stravolgerà la storia della fiera. La serata proseguirà con la visita guidata in notturna.

Sabato, giornata del santo patrono, Loreo verrà animata da bancarelle, mostra mercato di prodotti artigianali a cura dell’associazione Coldiretti, un villaggio rurale dei primi del ’900 ricostruito in piazza San Pietro e Monica e dalla novità di un giro in gondola lungo il canale Naviglio. Ci saranno poi eventi collaterali come l’incontro con lo scrittore Gianni Sarapan, l’assaggio del risotto del doge in piazza Madonnina e lo spettacolo “ La guerra dei pugni”. Il gran finale è, come da tradizione, dedicato allo spettacolo pirotecnico-musicale. Tutto ciò che verrà offerto e presentato all’interno della tre giorni di fiera, ha base storica riconosciuta e si pone l’obiettivo di rafforzare le radici loredane, per accrescere la forza attrattiva del paese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl