you reporter

Fiume Po

È allarme lungo il Po per la chiocciola gigante africana

Ritrovati per la prima volta in zona esemplari della "Lissachatina fulica", una delle specie infestanti principali delle coltivazioni nel mondo

Arriva la chiocciola gigante africana lungo le rive del Po

E' di qualche giorno fa la segnalazione fotografica fatta al Museo di Storia Naturale di Ferrara indicante la presenza , lungo la riva del Po, di due grosse chiocciole dall'aspetto insolito.

Si trattava di due esemplari di Lissachatina fulica, originari dell'Africa orientale.

La chiocciola gigante è una delle principali infestanti delle coltivazioni in molte aree del mondo, classificata come una delle peggiori specie invasive al mondo per il suo impatto negativo con l'ambiente. Questa specie ha un’elevata capacità riproduttiva e si nutre di numerose specie vegetali differenti.

Il Museo di Storia Naturale ha effettuato una ricerca degli esemplari nel parco dove era stata effettuata la segnalazione, per rimuoverli dall'ambiente. Le ricerche hanno portato al ritrovamento di un esemplare vivo di colorazione chiara, ora custodito dal Museo in terrario. Inoltre sono stati ritrovati un guscio di un individuo ormai morto e i resti di un altro guscio.

Il fatto che siano stati osservati almeno due individui rende possibile la riproduzione e la conseguente proliferazione, anche se in realtà un solo esemplare può già deporre delle uova, se già accoppiato in precedenza.

Gli esemplari adulti sono facilmente riconoscibili per il loro guscio conico di grandi dimensioni, solitamente dai 5 fino a 20 cm. La colorazione è marrone con varie strisce giallastre, mentre l’apice presenta una colorazione più chiara. Il corpo molle dell’animale è di colore giallo-ocra.

Le uova sferiche sono circa 4.5-5.5 mm di diametro e con colorazione crema. Lissachatina fulica è ermafrodita e può deporre fino a 5 o 6 ammassi di uova all'anno ciascuno contenente da 100 a 400 uova.

Il Museo raccoglie segnalazioni fotografiche nel sito www.inaturalist.org e le segnalazioni possono essere inviate direttamente all'indirizzo e-mail citizenscienceferrara@gmail.com o al numero telefonico del Museo di Storia Naturale 0532 203 381.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • adriano tolomio

    07 Novembre 2018 - 14:02

    Ah, perfetto ed ora come ce lo spiegano i sapientoni che una chiocciola sia arrivata qui dall'Africa, a piedi? Prima di lei la cimice cinese (con le ali dalla Cina?), il siluro russo dal Volga (aveva forse il navigatore?), la zanzara del Nilo (sai che fatica arrivare da lì in volo?!), la nutria (come ha potuto traversare l'oceano dal Sudamerica fin qui, con una zattera?!).

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl