you reporter

Porto Tolle

"Lagune, la vivificazione è urgente"

Sindaco, assessore alla pesca e consorzio scrivono a Giuseppe Pan e Cristiano Corazzari. Pizzoli, Bertaggia e Marchesini alla Regione: “Ulteriore morìa di molluschi, servono risorse”.

“Lagune, la vivificazione è urgente”

La laguna del Canarin

“Gli interventi di vivificazione delle lagune sono urgenti, servono le risorse in modo tempestivo”.

Il sindaco di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, l’assessore alla pesca di Porto Tolle, Tania Bertaggia, e il presidente del Consorzio Cooperativa Pescatori del Polesine Op Scarl, Luigino Marchesini, in una lettera a firma congiunta, scrivono agli assessori regionali Giuseppe Pan e Cristiano Corazzari.

“Con la presente l’amministrazione comunale nelle persone del sindaco Roberto Pizzoli, l’assessore alla pesca Tania Bertaggia, e il Consorzio Cooperative Pescatori del Polesine Op Scarl, nella persona del presidente Luigino Marchesini, evidenziano la grave situazione che permane nelle lagune ove sono sempre più urgenti gli interventi di vivificazione”.

“Attualmente nello specchio acqueo oggetto dei diritti esclusivi di pesca - continua la lettera - si contano due lagune (Canarin e Barbamarco) pressoché improduttive. Nella laguna del Canarin, già nel mese di maggio scorso, si è verificata la perdita dei molluschi; il prodotto rimasto purtroppo, a seguito della piena del fiume Po di queste settimane, sta subendo un ulteriore moria”.

E ancora: “Altra situazione particolarmente critica attiene alla laguna di Barbamarco, dove la striscia di terra che separa la laguna dal Po si è notevolmente assottigliata con il rischio di afflusso di acqua dolce”. “La ragione ben nota va individuata nella necessità di procedere agli scavi che consentano il ricircolo dell’acqua e impediscano l’afflusso di acqua dolce alle lagune - specificano i tre - Pur riconoscendo il vostro impegno per individuare le risorse economiche necessarie agli interventi e la costituzione del ‘Tavolo di coordinamento per la vivificazione delle lagune’, volta allo snellimento dell’iter amministrativo, rileviamo che i tempi di intervento contrastano con esigenze contingenti”.

“La situazione attuale è insostenibile - si sottolinea - Invero, l’improduttività delle lagune indicate comporta una concentrazione dei pescatori muniti di autorizzazione di pesca nella Sacca di Scardovari con conseguente congestione degli spazi e difficoltà a garantire la quota giornaliera di pescato”.

La lettera chiude con una richiesta: “Tanto premesso, al fine di garantire la produttività e il conseguente livello occupazionale, chiediamo congiuntamente di mettere a disposizione in modo tempestivo le risorse necessarie a dar corso ai progetti di intervento”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl