you reporter

Il funerale

Cinzia Baccaglini, giovedì il triste addio

Alle 15 nel duomo di San Mauro di Cavarzere l’ultimo saluto alla 37enne morta in un incidente

È di Cavarzere la donna morta nel frontale

Cinzia Baccaglini

Giovedì 22 novembre è il giorno dell’addio a Cinzia Baccaglini. L’ultimo saluto alla 37enne di Cavarzere verrà celebrato alle 15 nel duomo di San Mauro. La donna è deceduta la scorsa settimana, nella notte tra venerdì e sabato, scontrandosi frontalmente lungo via Padova, a Loreo, la strada che percorreva ogni giorno per andare a lavoro a Porto Viro da Cavarzere.

Il pubblico ministero Sabrina Duò, che indaga per omicidio stradale, aveva dato il nulla osta per le esequie della giovane cameriera, dopo aver disposto un’ispezione cadaverica sul suo corpo. Cinzia era alla guida della sua Toyota Aygo, alle 3 di notte, lungo via Padova, a Loreo, quando si è scontrata frontalmente con una Bmw Serie 3 a bordo della quale c’era un 32enne di Porto Viro. Dall’analisi esterna del cadavere, effettuata dal medico legale, è emerso inequivocabilmente che la donna è morta per i troppi traumi conseguenti al violento impatto; il colpo fatale sembra essere stato quello alla nuca. Il 32enne portovirese, che ha subito un trauma toracico ed era stato trasportato all’ospedale di Rovigo non in pericolo di vita, e ora è indagato per omicidio stradale, anche se sono ancora tutte da stabilire le responsabilità e l’eventuale concorso di colpa.

Per questo il pubblico ministero ha disposto il sequestro dei cellulari e una perizia tecnica sulle auto per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Il Gps dell’auto dovrebbe aiutare a collocare esattamente la posizione della Bmw al momento dello scontro. Ma anche i cellulari sono stati sequestrati con lo stesso scopo. L’autorità giudiziaria, inoltre, è in attesa degli esami tossicologici, che diranno in che condizioni psico-fisiche era l’uomo alla guida della Bmw Serie 3.

Giovedì 22 novembre due comunità in lutto, quella cavarzerana dove abita la famiglia di Cinzia, e portovirese, visto che il fidanzato, Stefano Finotti, è titolare della pizzeria “La Bugia” di Porto Viro, dove la ragazza lavorava. Cinzia lascia il papà Sergio, la mamma Graziella e i fratelli Luca e Ivana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl