you reporter

Porto Viro

Cna Autotrasportatori: “Incentivi per sostituire i mezzi”

All'assemblea organizzata a Porto Viro presente il portavoce Dario Panin, Mattia Baschirotto del Craav, l’ispettore di Polizia Marco Cinini e Anna Sartori del Caf

Cna Autotrasportatori: “Incentivi per sostituire i mezzi”

Costi elevati del gasolio, concorrenza dei vettori stranieri, difficoltà del passaggio generazionale e mancanza di adeguate infrastrutture e servizi a supporto degli autotrasportatori lungo la rete autostradale italiana. Questi e tanti altri argomenti sono stati discussi all’assemblea degli autotrasportatori della Cna di Rovigo che si è svolta sabato scorso a Porto Viro, introdotta dal portavoce Dario Panin. Si tratta di un settore importante che nell’area del Delta del Po raggruppa, dai dati della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, quasi 200 imprese, rappresentando oltre il 30% del settore della provincia, tra aziende artigiane ed imprese strutturate che operano sia a livello nazionale che europeo.

L’ispettore superiore della Polizia stradale, Marco Cinini, ha approfondito quindi i temi relativi ai controlli, alle sanzioni, alla gestione del cronotachigrafo evidenziando che le fasi di controllo sono sul conducente, sul veicolo e pure sul carico. Particolare attenzione è stata data dall’ispettore alla necessaria preparazione professionale che sempre più devono acquisire gli autisti oltre alle responsabilità non solo per la guida, ma per il rispetto delle normative derivanti dai Regolamenti comunitari 561/06 che armonizza le disposizioni nel settore dei trasporti su strada, e 165/14 relativo ai tachigrafi. Il rappresentante della Polizia stradale, sollecitato dai presenti, ha quindi risposto ai vari quesiti posti illustrando sia l’attività svolta in materia di prevenzione sulle strade compiuta dalle pattuglie che sugli strumenti tecnologici a disposizione per una più tempestiva verifica dei dati dei veicoli circolanti.

Mattia Baschirotto, in rappresentanza del Consorzio regionale autotrasportatori artigiani veneti, promosso dalla Cna, dopo aver presentato l’attività svolta a favore, soprattutto delle imprese artigiane, ha mostrato il Telepass europeo, nuovo strumento che le imprese possono utilizzare in sette paesi dell’Unione Europea, oltre a presentare il servizio per lo scarico dei dati dal cronotachigrafo. Si sono quindi approfonditi, con l’intervento di Anna Sartori del Caf Cna Rovigo, gli ambiti relativi al versamento della quota 2019 all’Albo Nazionale dell’autotrasporto, alla notifica via pec dei verbali, alla normativa in materia di videosorveglianza, agli incentivi per l’acquisto di nuovi mezzi, rimorchi e semi rimorchi.

A conclusione dell’incontro Panin ha commentato favorevolmente l’emendamento alla legge di bilancio 2019 che introduce la costituzione di uno specifico fondo per incentivare le imprese di autotrasporto alla sostituzione del parco veicolare, sottolineando come l’intervento sia fondamentale per accompagnare le imprese a rinnovare i veicoli così da garantire maggiore sicurezza e contenere le maggiori emissioni in atmosfera. “Il rinnovo dei beni strumentali per l’impresa di autotrasporto - ha concluso Panin - oltre a contribuire alla riduzione dei costi (minori consumi di carburante e minori costi di manutenzione), si traduce in un beneficio dei costi esterni e della collettività tutta ed a salvaguardia dell’ambiente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl