you reporter

La vostra Voce

Un tour da leccarsi i baffi

Il viaggio della Voce tra i bar di Porto Viro ha fatto tappa all'osteria Botta Vecchia, al Juke box e alla pasticceria Kristalli di Zukkero.

Un angolo di paradiso all’incrocio tra la Romea e la strada che porta verso Porto Levante. Qui, in via Galilei, da quasi due anni sorge l’Osteria Botta Vecchia, fondata da Beatrice Rossi e da i suoi genitori. “La nostra idea era di creare un’osteria come quelle che c’erano una volta, con dei piatti caserecci come spuntini al posto della solita pizza surgelata”, racconta.
Col tempo però, per soddisfare le richieste dei clienti, l’area ristornate si è sviluppata sempre più: “Di solito siamo aperti per pranzo - afferma - ma su prenotazione organizziamo feste e eventi anche alla sera. Il nostro piatto più ‘famoso’ è il fritto misto”.

“Non abbiamo un menù fisso - rivela Giada, la cuoca - ma ci piace variare per veder cosa piace di più alla gente. La specialità ovviamente è il pesce, dagli spaghetti con le vongole ai fritti fino ai gamberi gratinati”. Nonostante la Romea e la città di Porto Viro siano lì a due passi, l’Osteria Botta Vecchia è circondata dallo splendido paesaggio del Delta del Po. Nel cortile girano liberamente delle anatre e lì a fianco ci sono una voliera e una torre d’osservazione per ammirare dall’alto il panorama.

Nel nostro tour per i bar di Porto Viro poi ci siamo fermati anche al Kristalli di Zukkero. Il locale in via Cesare Battisti, a Porto Viro, è stato fondato due anni fa da Erika Beccati Marangon e da suo marito Diego Pregnolato. “Siamo nel settore dal ‘95 - racconta - e avviare una nostra attività era un nostro sogno”. In quello che un tempo era un negozio di scarpe ora fanno bella mostra di sé pasticcini, torte e croissant per tutti i gusti. “Quello che va di più è il classico cornetto, sia a colazione che a merenda - prosegue Erika - poi abbiamo anche un angolo caffetteria”. “Anche i biscotti sono molto richiesti - aggiungono Camilla e Nancy, le due bariste - per quanto riguarda i pasticcini, i preferiti dei clienti sono quelli con al cocco, al cioccolato e lampone o ai tre cioccolati”.

Infine abbiamo fatto tappa al Juke Box, l’attività gestita da Giannino Garbi in via Trento. “Sono stato io a fondarla, negli anni ‘80, come pizzeria - racconta il titolare - dopo qualche tempo però ho dovuto darlo in gestione per una serie di motivi. Ma nel 2017 l’ho ripreso il mano e l’ho rimesso a nuovo. Il 2 maggio 2018 c’è stata la nuova inaugurazione”.  “Abbiamo mantenuto il nome tradizionale ma ora l’attività non è più una pizzeria: siamo specializzati in cucina casalinga e abbiamo anche un’area bar. I clienti vengono un po’ da tutta la provincia, sia per cena che per per fare aperitivo o apericena”.

Il servizio completo sulla Voce in edicola il 9 aprile

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl