Cerca

neonato abbandonato

L'appello del sindaco alla madre: "Fatti aiutare"

Il commento dopo l'abbandono del neonato in una borsa davanti al cimitero

Neonato di 4 mesi muore all'improvviso in casa

E’ ancora sconvolto il primo cittadino di Rosolina, Franco Vitale alla notizia del ritrovamento di un neonato, partorito da solo mezz’ora e lasciato dentro un borsone al cimitero di Rosolina, vicino all'obitorio. Il sindaco, a poche ore dal ritrovamento commenta sui social network, l’accaduto: “Rosolina a quest’ora poteva essere palcoscenico dell’ennesima tragedia compiuta a danno di un neonato. Il caso, le coincidenze della vita o più cristianamente un intervento divino, hanno evitato una tragedia”.

Il sindaco non ha lesinato critiche ha chi ha compiuto il gesto: “Il piccolo, ignobilmente abbandonato, sta bene”. Poi ha ringraziato “gli attenti concittadini, le forze dell’ordine tutte e i medici e paramedici dell’Ulss 5”. Poi posta la canzone di Jovanotti “Oh vita”.

Contattato al telefono il primo cittadino dichiara: “Sono felice che un dramma del genere, abbia avuto un lieto fine, Giorgio (il nome che è stato dato al bambino) sta bene grazie alla prontezza delle signore presenti in cimitero e ai soccorsi tempestivi. Mi rivolgo, invece, a chi lo ha abbandonato, dicendo che ci sono molte associazioni nella zona che possono aiutare in qualche modo questa donna che ha compiuto un simile gesto. Si faccia aiutare perché è importante”.

Anche il parroco di Rosolina e Volto, don Lino Mazzocco ha commentato l’accaduto: “Sono commosso per la gara di solidarietà che si è mossa attorno a questo bambino, tutti disposti ad aiutarlo, alcune coppie mi hanno anche contattato per dare la propria disponibilità ad adottarlo”. Se da una parte la vicenda è di una drammaticità assoluta, dall’altra esprime speranza e solidarietà: “Non ci sono parole per quanto è successo ma sono felice per la disponibilità delle persone e la gioia nel prendersi cura del bambino”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy