you reporter

Turismo

Acqua inquinata, divieto di balneazione al confine con il Polesine

Bagni vietati in un tratto di spiaggia del Lido di Volano.

Acqua inquinata, divieto di balneazione al confine con il Polesine

Acqua inquinata da Enterococchi intestinali: è scattato il divieto di balneazione al Lido di Volano.

Non ci voleva, proprio all'inizio del mese clou della stagione turistica, eppure è arrivato. Il divieto di balneazione va dalla spiaggia libera a nord del bagno Cormorano fino alla spiaggia libera a sud del Villaggio Spiaggia e Romea.

La decisione del sindaco di Comacchio è arrivata dopo che l'Arpa dell'Emilia Romagna ha monitorato le acque ed ha avvertito l'Ausl di Ferrara del pericolo per i bagnanti.

Il provvedimento si è reso necessario sulla base dei contenuti di una nota dell’Unità operativa igiene e sanità pubblica del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl Ferrara, in quanto dagli esiti delle analisi microbiologiche del campione di acque marine prelevate nei punti di monitoraggio è emersa una concentrazione superiore ai valori limite del parametro Enterococchi intestinali (sottogruppo di un più ampio gruppo di organismi definiti come Streptococchi fecali).

Tutte le altre zone di spiaggia del comune di Comacchio sono invece risultate idonee.

I divieti saranno revocati non appena sarà emesso un nuovo rapporto che attesti il rientro dei valori dei parametri nei limiti previsti dalla legge.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl