you reporter

PORTO TOLLE

Gioca e vince uno stipendio d’oro

Colpo grosso al Win for Life: 10 numeri regalano 3mila euro al mese fino al 2039. Caccia al fortunato cliente della ricevitoria L’Arcobaleno.

Gioca e vince uno stipendio d’oro

Una vincita da sogno: d’accordo, non saranno gli ormai quasi 210 milioni di euro del jackpot del Superenalotto, ma la rendita “a vita” garantita da quel biglietto del Win for Life, centrata sabato a Porto Tolle è comunque di quelle che cambiano la vita.

Un fortunato giocatore, infatti, ha centrato il punteggio massimo del concorso di mezzogiorno. Dieci numeri su dieci, più il “numerone”: una combinazione eccezionale, che garantisce una vincita straordinaria. Uno, tre, quattro, sette, nove, undici, tredici, quattordici, diciassette e diciannove: la “splendida decina” che consentirà al fortunato giocatore di portarsi a casa tremila euro al mese, tutti i mesi, per vent’anni. Per un totale incassato, in vent’anni, di ben 720mila euro. Un gran bello “stipendio”, garantito tutti i mesi, da qui al 2039.

E una vincita unica: intanto perché il giocatore di Porto Tolle è stato l’unico, in tutta Italia, a centrare la massima combinazione vincente nell’estrazione di mezzogiorno di sabato; e poi perché la possibilità di azzeccare una serie del genere è davvero impossibile o quasi, con una probabilità su 3,69 milioni.

Insomma, mentre il fortunato potrà festeggiare davvero un Ferragosto con i fiocchi, adesso a Porto Tolle è caccia al fortunato. Intanto, canta vittoria l’edicola-ricevitoria Sisal L’Arcobaleno di viale Di Vittorio: alla notizia della vincita, hanno esultato infatti anche i titolari dell’esercizio, ovvero Sonia e Giando (diminutivo di Giandomenico) Ambrosio, che portano avanti l’attività dall’ormai lontano dicembre del 1992. Ovviamente, entrambi dicono di non sapere chi sia il fortunato vincitore, “ma lo aspettiamo qui da noi, per complimentarci e per festeggiare insieme”, annunciano.

Il Delta, comunque, ancora una volta si rivela un territorio particolarmente amato dalla Dea Bendata. E questa è (almeno) la terza vittoria importante registrata in dieci anni nella ricevitoria L’Arcobaleno di Porto Tolle. Nel novembre del 2008, un cinque al Superenalotto ha portato 35.600 euro nelle tasche di un fortunato giocatore; nell’ottobre del 2017, invece, sempre al Superenalotto, con un sistema in 26 si sono divisi una torta da ben 356mila euro, portando a casa 13.714 euro a testa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl