you reporter

PORTO TOLLE

L'appello: “Teniamo in casa i nostri anziani”

L’appello del sindaco Roberto Pizzoli: “Chiamateli e ripeteteglielo, è per il loro bene”

L'appello: “Teniamo in casa i nostri anziani”

Sempre molto attivo e seguito sui social il sindaco di Porto Tolle, Roberto Pizzoli. Ogni giorno infatti informa la cittadinanza su quello che accade in città e, in questo periodo particolare, sull’andamento del Covid19, Coronavirus. Ieri mattina, domenica, ha fornito le prime indicazioni alla cittadinanza sul decreto della presidenza del Consiglio annunciato in tarda serata dal premier, per chiudere le attività produttive non essenziali.

“Vi auguro di passare in casa, in famiglia questa domenica serenamente e ringrazio di cuore chi sta lavorando senza tregua anche oggi. Grazie e mi raccomando se vogliamo tornare alla normalità restate in casa”, ha ribadito alla cittadinanza.

Poi, un aggiornamento sull’andamento del contagio a Porto Tolle, dove le persone positive al test del tampone rimangono due.

“Fortunatamente sono in discrete condizioni, ho sentito le famiglie e ho portato la vicinanza di tutta la comunità – ha spiegato il sindaco - Da oggi sapete che viene chiesto uno sforzo maggiore, stiamo combattendo una guerra dove non abbiamo armi e quindi ci dobbiamo difendere, l'unico vaccino è rimanere in casa, le uscite solo per necessità, domenica tutti i negozi tranne farmacie di turno ed edicole sono chiuse, la passeggiata individuale è possibile sono intorno a casa, gli argini ed i parchi sono chiusi”.

Pizzoli ribadisce di essere sempre vicino e in contatto con tutte le persone che hanno bisogno, e ringrazia i volontari della Protezione civile, la Polizia locale e le forze dell'ordine che con lui e i suoi collaboratori sono impegnati 7 giorni su 7 con orari pesanti.

“Ringrazio anche - ha proseguito il sidnaco - chi deve continuare a lavorare e lo fa con consapevolezza. Ringrazio anche i cittadini che rispettano il prossimo e la propria salute, seguendo le buone prassi e le regole imposte”.

“Le mascherine appena arriveranno saranno distribuite, continua la sanificazione delle strade e vi ricordo che i controlli sono sempre più rigidi. Un’ultima cosa chiamate i nonni ed i genitori anziani, dite loro di rimanere in casa, ne vale della loro salute e noi potremo goderceli ancora nei prossimi anni. Non viviamo nella paura, non serve, basta curare la propria responsabilità individuale”, ha concluso il sindaco, lanciando un chiaro appello, in questo momento estremamente difficile, a tutti i propri concittadini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl