you reporter

NATURA

L’incanto appena fuori dalla finestra

Non occorre essere turisti per ammirare la natura con tutte le sue ricchezze, anche noi possiamo aprire bene gli occhi e gustarci il nostro Delta

L’incanto appena fuori dalla finestra

Il grande fiume Po, gli affluenti, le lagune, la grande foce a Delta. In un paesaggio unico e straordinario anche la flora e la fauna si distinguono. Non occorre essere turisti per ammirare la natura con tutte le sue ricchezze, anche noi cittadini del Delta possiamo aprire bene gli occhi e gustarci ogni attimo. E’ quello che spiegano nel corso delle escursioni le responsabili dell’agenzia “Aqua Natura e Cultura”.

Dicono infatti che gli uccelli, si sa, sanno volare ma non leggono i libri, perciò fanno un po’ quello che gli pare.

“È così che ci è capitato di osservare, dalla finestra di casa, un bellissimo esemplare di Albanella Minore (Circus pygargus), un rapace meraviglioso che di solito non frequenta certo le città – raccontano - Ma durante la migrazione, e soprattutto avendo tempo di tenere spesso il naso all’insù, può succedere di vederne passare una in migrazione. Questa, infatti, si dirigeva verso nord-est, muovendo le ali nell’aria come fossero remi, o lasciandosi portare dalle correnti di aria calda che sale verso l’alto”.

Aggiungono che il nome della specie deriva dal colore chiaro dei maschi, “albus” in latino significa appunto “bianco”. La femmina ha, invece, una colorazione mimetica, in quanto l’albanella nidifica al suolo, nascondendo il nido tra l’erba alta. E che proprio questa abitudine ha portato questa specie a diminuire pericolosamente: spesso, infatti, l’albanella minore scambia i campi di grano per prati dove nidificare, senza sapere che a giugno c’è la mietitura e i pulcini non hanno scampo, quando passano le mietitrebbie, Ma che il Delta, fortunatamente, è un’area dove gli ambienti prativi si incontrano ancora, per esempio sugli scanni o nelle valli, ed è quindi l’habitat ideale per questo meraviglioso uccello.

“Lo si vede cacciare, volando basso, lungo gli argini dei rami fluviali o lungo quelli di sacche e lagune, mentre muove con grazia le sue lunghe e strette ali. Voi vedete questo dalla finestra?” concludono.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Ci sono 4 nuovi contagiati
CORONAVIRUS IN VENETO

Ci sono 4 nuovi contagiati

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl