you reporter

VIOLENZA DI GENERE

Tanti quadri per gridare un “No” alla violenza sulle donne

Il primo grande evento pubblico è una bella mostra contro il dramma del femminicidio

Tanti quadri per gridare un “No” alla violenza sulle donne

In città, l’inaugurazione della mostra “L’arte contro la violenza sulle donne”, nella sede degli Artisti del Delta, è stato il primo evento dopo la quarantena da Coronavirus. Erano presenti il presidente dell’associazione Claudio Arborini, la vicepresidente Gabriella Burgato Dumas, il vicesindaco Doriano Mancin, l’assessore Marialaura Tessarin e molti artisti che hanno esposto i loro quadri.

“Questa mostra ha un duplice significato – ha affermato Arborini - Quello di ricominciare i contatti interpersonali dopo la terribile pandemia, con l’augurio di non dover più provare analoghe esperienze; e quello di continuare a partecipare alla vita sociale e di essere attenti alle problematiche della società odierna, mettendo a disposizione il proprio talento per aiutare chi è in difficoltà”. Ha detto che in occasione di questa mostra gli Artisti del Delta hanno voluto affrontare il tema della violenza sulle donne, ciascuno con la propria sensibilità.

“Le immagini spesso raccontano più delle parole per documentare le continue vessazioni che subiscono le donne – ha continuato – le loro tragedie familiari e non, i soprusi spesso taciuti per amore o per forza. All’iniziativa partecipano 15 artisti con due o tre opere ciascuno”. Ha sottolineato che la violenza è anche una questione culturale e che per questo motivo l’associazione vuole partecipare in prima linea per aiutare a sconfiggerla. Il vicesindaco ha invitato i vertici che ci sono a Roma a fare qualcosa contro la violenza perché le donne non sono oggetti. L’assessore Marialaura Tessarin ha ringraziato il vice sindaco per averle fatto indossare la fascia tricolore.

“Questo momento rappresenta un ritorno alla vita dopo diversi mesi di lockdown – ha detto - Avevamo tanti progetti da realizzare invece tutto si è fermato. Questa mostra doveva essere abbinata alla festa della donna e in quei giorni dovevamo fare una sfilata con diverse attività. Lo sportello antiviolenza sta continuando la sua attività e sottolineo che nel periodo di lockdown nessuno ha chiamato per cui le donne sono state costrette a rimanere in silenzio. Oggi siamo qui e vediamo che nemmeno una pandemia ferma l’attività degli Artisti del Delta”.

Gabriella Dumas ha presentato le varie opere e gli artisti Claudio Arborini, Orianna Astolfi, Barusco Francesca, Orazio Bellan, Sandra Bernecoli, Eleonora Cavaliere, Patrizia Dabbizzi, Gabriella Burgato Dumas, Vincenzina Fecchio, Carmen Hintalan, Rossella Rampazzo, Maura Mattiolo, Silvio Zago.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl