you reporter

CORBOLA

Programmazione, l’amministrazione investe sul futuro

Il sindaco Domeneghetti: “Da qui discenderanno bilanci di previsione, tasse e lavori pubblici”

Programmazione, l’amministrazione investe sul futuro

L’amministrazione comunale di Corbola pianifica il suo agire per i prossimi anni. E’ stato, infatti, approvato, nel consiglio comunale di Corbola, il documento unico di programmazione (Dup) che contiene gli intenti dell’amministrazione comunale per i prossimi tre anni (2021-2022-2023).

“E’ un documento di lavoro da cui discenderanno i prossimi bilanci di previsione e che parla di tasse, lavori pubblici da progettare e da realizzare, ma soprattutto definisce le strategie messe in atto per mantenere servizi ed investimenti per il futuro della nostra comunità - afferma il sindaco Michele Domeneghetti - Il 2020 è stato l’anno dedicato alla conclusione delle opere in corso, come la ristrutturazione del plesso scolastico, la sistemazione del parco Picoofthememory, la riqualificazione di golene e piste ciclabili, il completamento dell’infrastruttura Open Fiber e la riqualificazione dell’illuminazione pubblica, ma anche l’anno della progettazione delle opere future più significative”.

Nel Dup sono inseriti: il progetto definitivo della pista ciclabile di via Nuova da Sabbioni a Corbola; quello per la riqualificazione e riordino di piazza Zanini di Garzara; la sistemazione di fossati e rilevati stradali di via Spin e Basson; la copertura delle tribune del campo sportivo con impianto fotovoltaico. E, ancora, il progetto e lavori di riassetto ambulatori di Villa Agopian; quello di sistemazione di via Garzara dall’incrocio alla statale 395.

“Il 2021 sarà invece l’anno dedicato alla conclusione dell’iter progettuale di alcune opere e la ricerca dei finanziamenti europei, statali e regionali per la loro realizzazione - prosegue il primo cittadino - Nonostante le minori entrate e le maggiori spese per l’emergenza Covid, non si prevede l’aumento della tassazione per il 2021. E nessun aumento da 6 anni. Non è il momento di pesare sulla comunità ma è il momento di essere creativi per trovare risorse. Dalle più piccole alle più grandi scelte, tutte sono contenute ed enunciate nel documento unico di programmazione portato in consiglio, luogo dove si esercita la democrazia rappresentativa, dove la comunità è rappresentata dai due gruppi consiliari di minoranza e maggioranza”.

Il sindaco Domeneghetti mette in luce che avrebbe voluto una discussione costruttiva sui tanti temi presentati. E dice che la politica come la democrazia non si esercita abbandonando l’aula di consiglio ma sottoponendo proposte concrete per il bene della Comunità. “Per la minoranza è stata un’ altra occasione mancata”, conclude.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl