you reporter

PORTO TOLLE

Sicurezza, spiagge, abusivismo e centro polifunzionale in aula

Consiglio comunale denso di argomenti. Entro dicembre aprirà il centro per anziani

Sicurezza, spiagge, abusivismo  e centro polifunzionale in aula

29/10/2020 - 12:58

Alle 18 di mercoledì 28 ottobre, si è svolto il Consiglio Comunale di Porto Tolle. I primi due punti sottoposti al Consiglio sono stati quelli relativi alle due variazioni al Bilancio di Previsione Finanziario 2020 - 2022, che, essendo state adottate in via d’urgenza dalla Giunta Comunale, sono state ratificate dall’organo consiliare.

"Le motivazioni delle variazioni sono legate alla sicurezza e a progetti di contrasto alla povertà – ha spiegato il Sindaco Roberto Pizzoli - Come Comune abbiamo aderito al progetto finanziato dallo Stato “Spiagge Sicure Estate 2020”, il cui fine era la lotta alla contraffazione e all’abusivismo, e l’attività di verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale nonché delle ulteriori prescrizioni contenute nei protocolli o nelle linee guida per prevenire o ridurre il rischio di contagio da Covid-19 nel corso della stagione balneare. Ringrazio la Polizia Locale che ha aderito a questo progetto, che non ha comportato solo la costante presenza fisica, ma anche un impegno nella rendicontazione dell’attività”.

“Con questa variazione, del valore di circa 150mila euro, sono inoltre stati destinati i 46mila euro alla TARI più gli 80mila del fondo Covid19, e sono stati istituiti i capitoli per la procedura di riscossione dei crediti, dunque per la refusione delle spese sulle contravvenzioni elevate su soggetti esteri”, prosegue il Sindaco. La seconda variazione, il cui valore ammonta a circa 84mila euro, vengono istituiti i capitoli relativi all’adesione al “Progetto di rete a contrasto della povertà educativa” e al “Progetto Reddito di Inclusione Attiva”. La Vicesindaco Silvana Mantovani ha spiegato: “Si tratta di fondi messi a disposizione per l’animazione estiva e la Truppa dei Fuoriclasse, un Progetto di Rete con le Scuole Paritarie di Porto Tolle, per gli studenti, coordinato dalla Coop. Sociale Goccia, e per un progetto regionale del valore di circa 69mila euro, a cui abbiamo aderito, con il Comune di Adria capofila, che prende in carico famiglie con problematiche sociali di diversa natura”.

È stata poi comunicata la variazione di cassa effettuata dalla Giunta Comunale che, a seguito del riaccertamento ordinario dei residui ha provveduto ad adeguare le dotazioni di cassa delle unità elementari del bilancio.

Minoranza e maggioranza hanno in seguito approvato l’accordo di programma per la realizzazione del sistema di videosorveglianza nel territorio comunale: “Si tratta di un’estensione del preesistente piano di videosorveglianza della Sacca di Scardovari e dei porti, ad oggi realizzabile grazie al contributo della Camera di Commercio, che ha voluto dare sostegno concreto al mondo della pesca, colpito negli scorsi mesi da calamità naturali che l’hanno messo a dura prova. Mi preme ringraziare la Camera di Commercio e la Prefettura per aver coadiuvato l’Amministrazione e il Consorzio in questo progetto”.

Al sesto punto dell’odg vi era l’interrogazione con la quale il Progetto Civico per la Trasparenza richiedeva chiarimenti riguardo la sistemazione e pulizia della spiaggia Barricata. L’Assessore Raffaele Crepaldi: “Tutte le informazioni richieste sono desumibili dagli atti messi a disposizione degli uffici. Il marciapiede, come la minoranza sa bene, da diversi anni non viene né tolto né rimosso, viene riformato ogni anno dopo l'inverno con la sostituzione di tutte le piastre rotte, e ovviamente spazzato come da capitolato. Per i pali è stata fatta una miglioria rispetto al capitolato installando 60 pali con luce a LED a energia solare. Dalla relazione del sopralluogo dello scorso anno della Polizia Locale, puntualmente eseguita a fine stagione, emerge chiaramente come le strutture siano state rimosse dagli operatori. Quanto a ciò che resta eventualmente
sulle spiagge, sia di Barricata che Boccasette, gli uffici provvedono ad intimare gli operatori affinché eseguano lo sgombero completo. Da quando il tutto è gestito dagli operatori, la qualità del servizio, per quanto possa  essere perfezionata, è migliorata. I costi della manodopera, degli obblighi per l’ottemperanza dei previdenziali vigenti, le norme di sicurezza sono aumentati, a parità di fondi a disposizione”.

In seguito il Consiglio ha dibattuto riguardo l’interrogazione di Progetto Civico per la Trasparenza relativo alla mancata realizzazione del Progetto “Percorsi nel Blu”. L’Assessore Raffaele Crepaldi ha spiegato: “L’inziativa Percorsi nel Blu prevedeva la realizzazione di un percorso didattico sulle spiagge di Porto Tolle, con la produzione di pannelli, depliant informativi, scritte cubitali 3d riportanti i nomi delle spiagge, l’acquisto di posacenere da spiaggia, ed un info point che ponesse l’accento sulla conoscenza del territorio balneare e sul tema della raccolta differenziata. Il materiale è depositato in parte presso l’ufficio IAT e in parte presso l’azienda che lo ha realizzato. L’Amministrazione e l’affidatario del contributo, Giovani Spiagge, che è poi il
consorzio formato da tutti gli operatori, hanno infatti ritenuto di rinviare la realizzazione del progetto al 2021, per due ragioni. Innanzitutto per gli sforzi già consistenti che gli operatori hanno dovuto compiere per aderire ai protocolli anti-Covid19. In secondo luogo per il riconoscimento della Bandiera Blu, che ha comportato una serie di adempimenti in tempi ridotti da parte di uffici e operatori, nonché che la sovrapposizione di alcune iniziative. Abbiamo dunque previsto per la prossima stagione di potenziarne alcune ed evitarne altre”.

Il consesso ha discusso poi la petizione per la messa in sicurezza di via Roma a Scardovari. I consiglieri Silvia Siviero e Valerio Gibin hanno fatto richiesta di posizionare dei dissuasori di velocità nella predetta via, al fine di tutelare l’incolumità di chi vi transita, considerando l’elevato traffico di veicoli, specie nella stagione estiva, verso Barricata. Il Sindaco Roberto Pizzoli: “Per tutelare al massimo gli utenti di via Roma, l’Amministrazione aveva già predisposto un piano di interventi che verrà sviluppato nel corso del 2021, che prevede il posizionamento di attraversamenti stradali rialzati e dissuasori di velocità. In caso di approvazione delle modifiche del Codice della Strada, verrà predisposto ed installato un velox di nuova generazione ed eventuale velobox entro il 2020 per la direzione finale di via Roma. Nell’estate appena trascorsa il personale del Comando di Polizia Locale ha pattugliato ripetutamente la via, riscontrando l’effettivo aumento di veicoli in transito. Ciò se da un lato è da ritenersi positivo, dall’altro ha determinato un traffico superiore a quanto previsto. Si potrebbe pensare ad un’eventuale deviazione della viabilità per chi è diretto in spiaggia, per il periodo estivo, in via Belvedere, così da ridurre il carico del traffico in via Roma”.

A chiudere l’assemblea l’interrogazione di progetto Civico per la Trasparenza relativo al Centro Servizi Anziani. I consiglieri Siviero e Gibin hanno chiesto aggiornamenti sulla situazione del percorso di attivazione dell’area del Centro Polifunzionale destinata all’accoglienza degli anziani, e sulle relative assunzioni di personale. La Vicesindaco Silvana Mantovani ha risposto: “Il 30 marzo 2018 sono iniziati i lavori del Centro Polifunzionale e il 3 dicembre 2019 sono stati ultimati. Il 30 gennaio la Coop Sociale CIDAS ha richiesto all’autorizzazione all’esercizio alla Regione, ma a febbraio l’inizio della pandemia ha bloccato l’iter, rimandando la verifica dei tecnici dell’Ulss 5 al 10 luglio. Il 12 ottobre è stata data l’autorizzazione. Ora
CIDAS ha provveduto alla richiesta di accreditamento, possibile solo una volta pervenuta l’autorizzazione predetta. Sebbene la Regione abbia dato l’autorizzazione a costruire spazi per un totale di 48 posti letto, nel Piano di Zona attuale sono previsti 42 posti. Il 21 ottobre abbiamo quindi inoltrato la richiesta di ampliamento per i 6 posti letto autorizzabili all’esercizio. Entro il 31 dicembre CIDAS deve aprire la struttura. Per quanto concerne l’assunzione del personale, si tratta di un’operazione in capo al Consorzio PASS, per cui le candidature vanno inoltrate attraverso i canali preposti dallo stesso, e di cui il Comune ha informato i cittadini sia sul sito istituzionale che sulla pagina Facebook dell’ente”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl