you reporter

PROTEZIONE CIVILE

In prima linea anche per i tamponi

L’impegno dei volontari del gruppo “Isola di Ariano”, da anni pronti alle emergenze

In prima linea anche per i tamponi

14/12/2020 - 20:19

Il Gruppo intercomunale volontari di Protezione civile “Isola di Ariano” composto dalle sezioni di Taglio di Po (capofila e sede operativa), Ariano nel Polesine e Corbola, è nato nel 2008, iscritto nell’albo territoriale-nazionale, guidato dal coordinatore Ivano Domenicale, ad oggi conta una cinquantina di iscritti con specializzazione in Rischio idraulico e idrogeologico.

Nel corso degli anni, il Gruppo ha partecipato a diverse emergenze a livello sia locale che nazionale: terremoto L’Aquila 2009; inquinamento fiume Po - Lambro; alluvione Veneto 2010; terremoto Emilia 2012; terremoto Centro Italia 2016; tromba d’aria-downburst 2017 e 2019; emergenza Belluno ottobre/novembre 2018; vigilanze arginali in occasione delle piene del fiume Po.

Oltre alle attività in emergenza, il gruppo opera anche in collaborazione con le amministrazioni comunali dei tre Comuni facenti parte all’area intercomunale, con l’associazionismo per numerose iniziative e manifestazioni, quali la campagna di informazione sulle buone pratiche di protezione civile, fra le quali una in particolare “Io non rischio” rivolta alla popolazione per i rischi idrogeologici e sismici, le raccolte fondi Unicef e Aism, la raccolta di generi alimentari del Banco alimentare.

In questi anni, è stata svolta un’intensa attività nelle scuole del territorio con il “Progetto scuola” per far conoscere, divulgare e promuovere il valore e le varie attività della Protezione civile ai bambini, per accrescere in questi ultimi la cultura della protezione e per giungere alla riduzione del rischio, anche in ambiente familiare e nelle attività quotidiane.

Impegnati con l’inizio di quest’anno per emergenza Covid-19, sta dando il proprio contributo e aiuto alle Amministrazioni comunali, in particolare ai cittadini con la consegna di mascherine porta a porta fornite dalla Regione del Veneto, promuovendo l’informazione, consegnando medicinali e beni di prima necessità, nonché materiale didattico agli studenti e tanti altri servizi.

Da qualche settimana, su richiesta, ha allestito un gazebo con relativo percorso di entrata e uscita, presso il presidio sociosanitario dell’Ulss 5 a Taglio di Po, per effettuare i tamponi.

In questi ultimi giorni, su richiesta e attivazione della Regione Veneto, ha prestato la propria assistenza a Cordignano in Provincia di Treviso, a Meduna di Livenza in Provincia di Treviso, a Nonantola in Provincia di Modena.

A nome del gruppo - dichiara il coordinatore - ringrazio tutti i volontari, le amministrazioni, le associazioni e le persone che collaborano con noi, dando sempre più valore alla risoluzione dei problemi che, tutti i giorni in questo delicato periodo, affrontiamo con tenacia e tanta buona volontà.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl