you reporter

TAGLIO DI PO

Pregnolato: “Priorità tutelare i bisognosi”

Il consigliere di minoranza plaude comunque alla condivisione di una larga parte degli emendamenti presentati

Pregnolato: “Priorità tutelare i bisognosi”

27/03/2021 - 16:01

“Il Regolamento per l’applicazione del Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e per l’applicazione del Canone di concessione delle aree pubbliche destinate a mercato, o canone unico di nuova istituzione, è stato approvato dal Consiglio Comunale con il contributo fondamentale della minoranza”. E’ questa la dichiarazione di Renato Pregnolato, consigliere della lista “Per Taglio di Po uniti con Layla Sindaco”, il quale intende in questo modo rimarcare il ruolo importante svolto dall’opposizione in consiglio comunale e nelle apposite commissioni consiliari.

Ben più della metà degli emendamenti da me proposti, circa quattordici complessivamente - spiega Pregnolato - sono stati discussi, condivisi e approvati dalla maggioranza e questo, seppur non abbia riguardato la totalità degli emendamenti proposti come auspicato dalla capogruppo Layla Marangoni, rappresenta un segnale importante di apertura e riconoscimento dell’impegno, approfondimento e lavoro da noi svolto a favore della comunità, da parte di una maggioranza troppo spesso, in passato, chiusa ed ostile verso questa minoranza consiliare”. “Spetterà alla Giunta, ora - prosegue l’analisi di Pregnolato - determinare le tariffe da applicare ai diversi soggetti interessati, augurandomi che l’equilibrio delle entrate e del gettito preventivato non vadano a colpire i soggetti più deboli”. “Mi auguro – prosegue l’ex vicesindaco della Giunta Crivellari – che in altre importanti occasioni il confronto politico sulle cose da fare possa essere franco, anche aspro se necessario, ma sempre guardando agli interessi generali di un paese in gravi difficoltà e non solo per l’emergenza Covid-19. E, a questo proposito, va ricordato che questo Regolamento è necessario per la predisposizione del Bilancio di Previsione per il 2021 – 2023 di prossima approvazione ed è nostra intenzione proporre emendamenti a un documento già depositato agli atti, che appare, ad un primo esame, alquanto insoddisfacente rispetto alle legittime aspettative di alcuni settori della nostra società civile, come le persone meno abbienti, i giovani e le attività produttive sempre più in gravi difficoltà e deluse dalle ridicole misure di sostegno messe in atto dal Governone di Mario Draghi”.

Un bilancio che taglia molti capitoli di spesa, non riduce di un solo centesimo la pressione tributaria locale , si affida alle montagna di multe dell’autovelox, senza alcun minimo progetto di sistemazione della disastrata viabilità locale o dell’arredo urbano” . E conclude: “Porteremo il nostro contributo nel tentativo di dirottare e indirizzare risorse economiche e finanziarie verso chi pare essere stato da troppo tempo dimenticato da questa maggioranza e poter dare così un minimo segnale di ripresa possibile a Taglio di Po dopo la fine dell’emergenza sanitaria”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl