you reporter

Porto Viro

L’addio alla benzinaia Miretta

La 78enne portata via alla sua Donada e alla sua splendida famiglia dal contagio da coronavirus

L’addio alla benzinaia Miretta

E’ morta di Covid Miretta Bertaglia, 78 anni, di Donada di Porto Viro. Era ricoverata da due settimane all’ospedale di Trecenta ed è morta mercoledì alle 17. Una signora molto conosciuta e ben voluta in città. Amava in modo particolare la “sua Donada”. Era vedova di Alberto Ferro, conosciuto come “Bertino”, aveva due figli, Angelo e Nicoletta. Miretta e Bertino per 30 anni hanno avuto un distributore di benzina a Donada, vicino all’ex bar Boschetto, che ora si chiama All’orologio. Il figlio Angelo è un cuoco professionista, ha lavorato sulle navi da crociera e in varie realtà turistiche. La figlia Nicoletta è maestra in una scuola d’infanzia, sposata con Alberto detto “Morato” che ha una pescheria e fa anche i mercati, e ha due figli.

Anche se era venuta ad abitare vicino a me a Contarina, lei diceva che amava la sua Donada e andava a messa proprio nella chiesa di piazza Marconi a Donada – racconta Nicoletta -Amava cucinare, preparava la pasta fatta in casa, era innamorata dei suoi nipoti e preparava loro pasticci e cose buone da mangiare. Sapeva anche lavorare ai ferri e all’uncinetto. Faceva maglioni bellissimi a mano. Mi ha trasmesso la passione per i viaggi, infatti quando non c’erano le agenzie di viaggio, organizzava i viaggi da sola per la nostra famiglia. Si partiva e una volta giunti a destinazione compravamo una guida oppure andavamo agli uffici informazione. In questo modo, grazie a lei, abbiamo girato tutta l’Europa”.

Tutti la ricordano in bicicletta e sempre in gamba. Frequentava il centro giovanile San Giusto e la sua è stata una delle famiglie fondatrici dell’oratorio. La figlia Nicoletta è una cooperatrice salesiana, infatti tutti la conoscono all’oratorio. Miretta ha anche collaborato per tanti anni con la Pro loco Donada e si è sempre data da fare per la città. Ora il distributore di benzina non c’è più e al suo posto stanno costruendo un bed & breakfast. Vienna, una delle titolari, ha scritto un biglietto di cordoglio ai figli con queste parole: “Mamma e papà vivranno sempre nel b&b che sta nascendo. Perché quello è e sarà sempre casa loro”. “In queste ore la nostra famiglia sta ricevendo innumerevoli messaggi di cordoglio, e ringraziamo tutti per il loro affetto che dimostrano perché sono tantissimi” dice commossa la figlia Nicoletta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl