you reporter

TAGLIO DI PO

“Ora basta strumentalizzazioni”

L’assessore ai lavori pubblici interviene sulla questione della convenzione col Politecnico

“Ora basta strumentalizzazioni”

12/04/2021 - 12:42

“Tra un po’ la minoranza ci accuserà anche di far piovere. Comunque, al di là della battuta, è chiaro che i consiglieri di opposizione hanno voluto raccontare, anzi, interpretare gli atti a loro piacimento, senza considerare quanto riportato nei documenti ufficiali”. Sono queste le parole dell’assessore ai lavori pubblici e urbanistica di Taglio di Po Davide Marangoni, che prosegue: “Non avevo dubbi che il ritiro in autotutela della delibera riguardante la convenzione con il Politecnico di Milano venisse strumentalizzata ma, far passare che un'interpellanza della minoranza, tra l’altro smontata in consiglio comunale, abbia fatto risparmiare dei soldi al Comune è pura fantasia”.

L’assessore non ci sta, non vuole assolutamente che passi un messaggio non vero e afferma: “La tanto incriminata somma di 236mila euro, come riportato nella delibera che approvava lo schema di convenzione con il Politecnico, come detto nel dibattito che precedeva la sua approvazione e come ribadito e spiegato durante l’ultimo Consiglio, non toglie risorse al bilancio comunale, ma risulta finanziata dal contributo regionale per realizzare l’intervento di ristrutturazione del plesso scolastico di Via Manzoni”. E sempre lo stesso incalza, per fare piena chiarezza su una vicenda che ha ampiamente occupato le cronache: “La superficialità e le inesattezze di quanto riportato dalla minoranza nella stampa la dice lunga del livello di conoscenza in materia”.

La cifra di 236mila euro, dice ancora, non poteva essere utilizzata per fare altre cose, ma veniva ‘pescata’ nel finanziamento regionale che abbiamo ricevuto per l'intervento delle scuole medie. In particolare avevamo previsto di redigere gli studi e le analisi necessarie per predisporre una progettazione definitiva da mettere a gara in un appalto integrato”. La minoranza contesta che il progetto di fattibilità per questo intervento edilizio prevede un ammontare di spesa poco più di 550mila euro e non di 236.000 euro e pertanto ritiene che quest’ultima somma abbia un'altra provenienza. Per spiegare questo aspetto, a parere di Marangoni , “basterebbe leggere la documentazione agli atti; comunque la questione è piuttosto semplice”. E la spiega così: “Gli oltre 500mila euro riguardano le diverse fasi di progettazione, ovvero la definitiva, l'esecutiva, la direzione dei lavori, il coordinamento della sicurezza e altre cose. I 236mila euro erano una parte di quella cifra che, come ribadito prima, avrebbe consentito la costruzione, da parte dell’ufficio tecnico, del solo progetto definitivo che sarebbe andato in gara”.

Quanto al perché la delibera sia stata ritirata, in sede di consiglio comunale, Marangoni lo motiva così : “Anche questo l’ho spiegato in Consiglio, però si vede che fa comodo raccontare versioni fantasiose. In sostanza la convenzione prevedeva servizi che avrebbero potuto fare anche professionisti abilitati e, come ci ha fatto notare un professionista iscritto all’ordine degli ingegneri, questi aspetti avrebbero potuto creare possibili contenziosi e mettere in discussione l'iter di approvazione del progetto. A quel punto, per evitare qualsiasi avvertenza e soprattutto rallentamenti, abbiamo deciso di assumere un atteggiamento più prudente e ripartire in un'altra maniera”. Queste, quindi, le spiegazioni della maggioranza che guida il Comune di Taglio di Po e che, per bocca dell’assessore competente, ha voluto gettare piena luce su una vicenda che aveva occupato le cronache e sulla quale la minoranza in consiglio comunale era tornata a varie riprese.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl