you reporter

SCUOLA MATERNA

Paritarie, aumenta il contributo

Nel consiglio comunale di oggi si discute il rinnovo della convenzione: 90mila euro per tre anni

Paritarie, aumenta il contributo

Un aumento del contributo da distribuire alle scuole materne paritarie, definite indispensabili all’interno del tessuto sociale della comunità. L’amministrazione comunale di Porto Viro, che ha nel proprio territorio tre scuole materne paritarie e due statali, le ritiene delle vere e proprie eccellenze dal punto di vista sociale ed educativo. Proprio per questo motivo, nel consiglio comunale di oggi verrà discusso il rinnovo della convenzione, in scadenza il prossimo 31 dicembre, che stipulerà un nuovo contributo di 90mila euro annuale nei prossimi tre anni (rispetto agli 85mila precedenti).

I contributi sono suddivisi rispettivamente con il 50% della somma in parti uguali tra le scuole materne non statali, erogata entro 60 giorni dall’approvazione definitiva del bilancio di previsione comunale; il rimanente 50% in proporzione al numero di bambini frequentanti le scuole materne non statali da erogarsi entro il 31 dicembre di ogni anno. Il rinnovo della convezione, che esiste da diversi anni, è stata votata all’unanimità in una riunione tenutasi nei primi giorni di aprile, alla quale erano presenti i rappresentanti delle tre scuole materne paritarie di Porto Viro, oltre al vicesindaco Doriano Mancin, e il consigliere comunale Franceschina Marangon. Da parte del “mondo” scolastico sono state sottolineate le tante difficoltà economiche nell’affrontare i protocolli Covid 19.

Pochi gli aiuti statali ricevuti, mentre da parte l’amministrazione comunale la sinergia è stata proficua, anche attraverso la messa a disposizione degli scuolabus per piccole uscite scolastiche. Nell’anno scolastico in corso, si è toccata la quota di 178 bambini, così distribuiti: 71 nella scuola materna “M. Arcangeli” di Donada, 52 nella scuola materna “S. Maria Immacolata” di Scalon, 55 nella scuola materna “S. Maria Assunta” a Taglio di Donada. “Un anticipo dei tempi - spiegato il vicesindaco, assessore anche a pubblica istruzione e scuole paritarie, Doriano Mancin - Ne discuteremo in consiglio domani (oggi per chi legge, ndr), prendendoci per tempo anche per dare modo alle scuole di programmarsi e sentire tutta la fiducia da parte dell’amministrazione per il loro operato fatto di alti contenuti didattici ed educativi, oltre al servizio molto apprezzato delle famiglie. L’amministrazione comunale, sulla base delle sue prerogative, può partecipare alla vita della scuola in clima di reciproca collaborazione per il migliore e più efficiente svolgimento del servizio educativo stesso”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl