Cerca

DONADA

Il patrono fa tornare gli emigrati

Celebrata l’importante ricorrenza, che ha una storia commovente e legata al territorio

Il patrono fa tornare gli emigrati

Una splendida cerimonia alla chiesa di Donada, per festeggiare il patrono San Francesco Da Paola. La ricorrenza, normalmente, cadrebbe il 2 aprile, ma già nel 1887 si ottenne di poterla spostare nella seconda domenica di agosto; in seguito, ciò avvenne anche per favorire un momento di incontro con gli emigranti che, per le ferie estive, tornavano nella propria comunità d’ appartenenza. Un momento, quindi, davvero molto importante e sentito. La cerimonia è stata celebrata nella giornata di domenica da don Marino Callegaro, a latere don Stefano e don Fabrizio. Sono i parroci dell’unità pastorale di Donada. Presenti alla cerimonia il vicesindaco Doriano Mancin, con la fascia tricolore, e Antonella Ferro, presidente della Pro loco di Donada, oltre a Rino Furlan, consigliere nazionale delle Pro loco d’Italia.

Presente anche il comandante della polizia Mario Mantovan. Per l’occasione è arrivata anche la banda, all’interno della chiesa. Una novità che è davvero piaciuta a tutti. Solitamente, la banda accompagnava la processione, per l’appunto suonando, ma quest’anno, causa l’emergenza sanitaria, non si è potuto procedere in questo modo. E’ stata quindi ideata questa soluzione alternativa per consentire comunque ai musicisti del paese di esibirsi, ed è stato davvero un bel successo. A chiudere la performance, l’inno nazionale italiano.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy