Cerca

PORTO TOLLE

La demolizione della centrale è partita

Al suo posto, il villaggio turistico ecosostenibile

Si è chiuso positivamente con il consolidamento della Scia l’iter di autorizzazioni iniziato a giugno e che ora segna l’inizio della fase di demolizione della ex centrale Enel di Porto Tolle.

Al suo posto sorgerà Delta Farm, il villaggio turistico ecosostenibile di Human Company, gruppo fiorentino leader in Italia nel comparto dell’open air. L’annuncio ufficiale è stato dato nella mattinata di venerdì 21 gennaio, nel corso di una conferenza stampa organizzata dal Comune di Porto Tolle alla presenza del Sindaco Roberto Pizzoli, dell'Assessore Reginale Cristiano Corazzari, del responsabile del decommissioning Francesco Mangani, del responsabile Power Plant North di Enel Power Generation Italia Alberto Marini e del direttore tecnico di Human Company Mario Raniolo. 

Negli ultimi sei mesi, in attesa che l’iter di consolidamento della Scia si chiudesse, l’Aati che sta operando nel sito su incarico di Figline Agriturismo Spa, holding immobiliare del gruppo Human Company, ha avviato nel rispetto della normativa le operazioni di allestimento del cantiere e rimozione di alcuni impianti. Ora il Gruppo è pronto a iniziare i lavori di demolizione e smantellamento delle strutture dell'ex centrale, che richiederanno circa 24 mesi. La progettazione dello sviluppo del futuro villaggio Delta Farm è già stata avviata e si prevede venga conclusa entro il 2022: un gruppo di progettazione altamente qualificato in interventi nel rispetto della sostenibilità ambientale lavorerà infatti in parallelo alle demolizioni per accelerare i tempi sulla tabella di marcia, rivista anche alla luce della pandemia.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy