you reporter

PORTO TOLLE

“Trovata la soluzione per la scuola”

“In attesa della perizia stiamo studiando un piano per garantire lo svolgimento delle lezioni a settembre”

“Trovata la soluzione per la scuola”

05/05/2022 - 09:06

Il sindaco Roberto Pizzoli parla degli ultimi giorni segnati dal malumore dei cittadini di Scardovari, a seguito del danneggiamento di una parte del solaio della primaria di Scardovari. “L’evento ha toccato tutti nel profondo, creando dei disagi sia morali che logistici - le sue parole - venerdì pomeriggio, con la dirigente dell’Istituto comprensivo Silvana Rinaldi, ho incontrato i genitori per illustrare loro la soluzione travata per chiudere l’anno scolastico nel miglior modo possibile. I bambini potranno assistere alle lezioni in presenza in un’ala a loro riservata del plesso delle medie di Ca’ Tiepolo. E’ stato predisposto il trasporto scolastico che dalla frazione porta gli studenti gratuitamente nel capoluogo, e che con la collaborazione della Polizia locale, dei Nonni vigili e dei genitori stessi, si sta svolgendo con efficienza”.

Nel frattempo i riflettori dell’amministrazione restano accesi sull’immobile di via Roma: “In attesa della perizia dell'ingegnere incaricato che chiarirà, oltre lo stato della struttura, anche i motivi del cedimento, i miei uffici stanno già lavorando per un piano ‘b’, che permetterà da settembre lo svolgimento regolare delle lezioni nella frazione di Scardovari, anche se non dovesse andare a buon fine il ripristino immediato del plesso danneggiato. Condivido la frustrazione dei genitori, sia in qualità di sindaco che in qualità di padre. Pertanto li ho ringraziati per la pazienza e la comprensione”.

A Scardovari è aperta anche la questione dell’asfaltatura di via Roma, in merito alla quale Pizzoli riferisce: “Per intoppi di carattere burocratico la ditta con quale esiste il contratto per lo svolgimento dei lavori non è riuscita a chiudere la gara in aprile. Ciò ha fatto slittare l’apertura del cantiere rispetto alla tabella di marcia che ci eravamo prefissati, ma i lavori partiranno a giorni, è infatti già stata disposta la relativa cartellonistica. Sono invece attualmente in svolgimento i lavori di Aipo per rinforzare l’arginatura della Sacca, al cui termine inizierà anche l’asfaltatura di Via delle Valli. Sono inoltre stati effettuati lavori di asfaltatura lungo la via del mare che porta a Bonelli e lungo quella che porta al Consorzio”.

I lavori a Scardovari non finiscono qui: “Abbiamo compiuto interventi sulla palestra della frazione per un importo pari a 50mila euro e, appena insediati, abbiamo attivato la rete internet per tutte le sedi scolastiche. Sono in fase di ultimazione i lavori per l’Isola Ecologica in Porto. Sono attualmente in svolgimento i bandi per lavori di miglioramento delle infrastrutture e sistemi di tracciabilità della sala per la vendita all’asta del Mercato ittico e quelli di efficientamento della viabilità all'interno del porto peschereccio. Grazie ad un bando del Gac, un altro progetto per la frazione vedrà il suo completamento entro l’estate, ossia quello del Museo della Pesca”.

A intervenire, quindi, il consigliere Sebastiano Boscolo. “Le insistenze dell’opposizione riguardo la questione della circonvallazione per i turisti diretti in spiaggia sono inopportune considerando che l’idea emerge ad ogni nuovo insediamento amministrativo e viene puntualmente scartata, vista la rilevanza dell’indotto creato sulle attività commerciali della frazione che non vogliamo venga meno - le parole di Boscolo - anche la minoranza è ben consapevole del fatto che stiamo cercando una soluzione alternativa per garantire la sicurezza di pedoni e automobilisti. Tengo a sottolineare come i consiglieri di opposizione si limitino costantemente a montare critiche inconsistenti, senza accompagnarle a proposte risolutive concrete”.

Altro tema caldo per Scardovari, che ha impegnato l’azione amministrativa negli ultimi anni è quello relativo al mondo della pesca in mare e dei mitili: “Dopo il riconoscimento dei danni delle cavane, con il supporto della Regione, il Genio Civile ha iniziato per un importo pari a 2 milioni di euro, gli scavi nella bocca a mare di Barricata, che crea problemi per l’uscita dei pescherecci. Un intervento oneroso ma indispensabile, e sono ripresi anche in Sacca i lavori di vivificazione, in accordo con il Consorzio”.

Il sindaco fa infine riferimento all’annosa questione dei diritti di pesca: “Abbiamo partecipato ad un incontro in Prefettura per i permessi di pesca, unitamente alla Provincia ed al Consorzio. La prossima settimana, per il medesimo scopo, ci recheremo a Roma, dal ministero che tratta la Pesca e l’Acquacoltura. Abbiamo finalmente stabilito un dialogo costruttivo per tracciare un percorso risolutivo, in tempi brevi, per una problematica che è stata oggetto di contenzioso”.

E conclude: “Porto Tolle è composto da diverse frazioni, ciascuna con le proprie peculiari necessità. Sebbene le risposte non seguano sempre i tempi ambiti dalla popolazione e dall’amministrazione stessa, esse arrivano. Chi soffia sul fuoco dell’indignazione per ricevere consensi dimostra di far uso di retorica pretestuosa e becera demagogia”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl