you reporter

PORTO TOLLE

Csa, prima messa per gli ospiti

Presente l’assessore Vendemmiati e le associazioni che collaborano con la casa di riposo

Csa, prima messa per gli ospiti

Un momento importante per il nuovo Csa e per tutta la comunità

07/05/2022 - 13:18

Prima messa, ieri mattina, per gli ospiti del csa “San Nicolò” di Porto Tolle.

La celebrazione è stata presieduta da don Simone Doria delegato della Pastorale della Salute Diocesana e concelebrata dai presbiteri del territorio don Matteo, don Corrado, don Yacopo e il diacono Attilio. Hanno allietato la celebrazione con la loro musica Daniela e Celeste.

Hanno partecipato alla messa i soci delle Coop che operano a supporto dei servizi del Csa di Goccia Coop. Sociale e Oasi Società Cooperativa Sociale, l’assessore Federico Vendemmiati e il consigliere Giorgia Marchesini che hanno portato i saluti dell’amministrazione, Milena Maltoni Responsabile Cidas - Cooperativa Sociale e Renzo Marsili medico interno del centro.

Sono attualmente 39 gli ospiti della struttura di via Novembre ‘66 a Ca’ Tiepolo e attendevano con ansia la possibilità di assistere alla messa. Questa è stata solo la prima di una serie di celebrazioni che si terranno nel salone principale del Csa, e anche chi è attualmente allettato, come avvenuto in questa occasione, riceverà la visita dei parroci, la benedizione e l’eucarestia.

“Erano pronti dalle 6 di questa mattina - racconta Susanna Zanellato, coordinatrice del Csa - per loro è importante poter assistere qui alla messa, perché non tutti sono in grado di uscire e andare in chiesa. Condividiamo la loro felicità per aver aggiunto anche questo particolare servizio oltre a quelli già attivi in struttura. Piano piano le restrizioni dovute al covid si stanno allentando, ma la nostra priorità resta la loro protezione. Abbiamo potuto aprire alle visite libere senza appuntamento due giorni a settimana. Ma dobbiamo ancora rimandare le uscite per pranzi a casa, qui vivono in una sorta di bolla, temiamo che a casa si possa allentare l’attenzione all’uso dei dispositivi di protezione, ed è ancora prematuro vista la situazione”.

L’assessore Vendemmiati, che ha fatto le veci del sindaco Roberto Pizzoli e del vicesindaco Silvana Mantovani, impegnati in altri incontri di carattere istituzionale, ha salutato i presenti e sottolineato l’importanza della presenza del centro a Porto Tolle: “Questo luogo è uno dei fiori all’occhiello della nostra comunità. Per la quasi totalità gli ospiti sono cittadini portotollesi, che hanno modo di trascorrere il tempo in compagnia di concittadini, vicini ai loro cari, che possono venire a trovarli senza dover fare molta strada. Il covid ha rallentato l’attivazione di tutta una serie di iniziative, ma pian piano questo centro dalle enormi potenzialità sta entrando a pieno regime e auguro a tutti coloro che vi risiedono di trascorrere qui molte giornate di gioia e serenità come questa”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl