Cerca

ROSOLINA MARE

La malattia si porta via Giulio, 22 anni. Amatissimo

Lui e la sua famiglia sono amatissimi, tutto il paese sotto choc

La malattia si porta via Giulio, 22 anni. Amatissimo

Giulio Bellan: aveva solo 22 anni, era notissimo e profondamente amato

Prima, una malattia, rara, la sclerodermia, con la quale Giulio Bellan, 22 anni, conosciutissimo a Rosolina Mare, ma anche a San Pietro di Cavarzere, ha lottato con tutto il coraggio e tutta la energia che aveva; poi, il coronavirus, che lo ha fiaccato per settimane, indebolendolo all'estremo. Alla fine, il giovane non ce l'ha fatta. Si è spento nella serata di martedì 24 maggio. La notizia ha distrutto entrambe le comunità, incredule, di fronte a una tragedia di questa portata.

Anche il sindaco di Rosolina, Michele Grossato, ha immediatamente voluto esprimere il cordoglio di tutto il paese. "Caro angelo Giulio - ha scritto sulla propria bacheca Facebook - guidaci a fare il bene, conservaci nello stato di grazia, preservaci da una brutta morte, illumina la nostra strada nel buio di questo mondo. Insegnaci nella nostra ignoranza, avvertici quando il nemico ci assale, proteggici dal maligno, prega per le nostre intenzioni".

Giulio viveva a San Pietro di Cavarzere, ma era conosciutissimo, come tutta la sua famiglia, a Rosolina Mare. Lavorava, infatti, nella agenzia "Sole", del padre Dario. La sua famiglia aveva a lungo gestito il bagno Azzurro e  Giulio aveva di recente conseguito il patentino di mediatore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy