Cerca

Adriatic festeggia, al terminale è attraccata la metaniera numero 500

Energia

Una breve cerimonia sul terminale, che in sette anni di attività si è sempre più affermato come punto di riferimento per l'approvvigionamento energetico nazionale.
Adriatic LNG, la società che gestisce il terminale di rigassificazione situato al largo delle coste venete, ha festeggiato ieri (mercoledì 22 febbraio) l’ arrivo della nave metaniera numero 500 dall'inizio dell'attività sul terminale.

Si tratta della Al Marrouna che, partita dal porto di Ras Laffan in Qatar, ha raggiunto dopo 12 giorni di navigazione il rigassificatore offshore.


Con un carico di circa 150.000 metri cubi di gas naturale liquefatto, corrispondenti a oltre 90 milioni di metri cubi di gas, la Al Marrouna è una tra le 28 diverse navi metaniere che a oggi sono giunte al terminale.

L’importante traguardo è stato celebrato a bordo del terminale con una breve cerimonia che ha coinvolto il personale della nave e lo staff di Adriatic LNG, tra cui il direttore operativo Fabian Erle e il direttore commerciale Corrado Papa, i quali hanno consegnato un riconoscimento ad Akesh Hiralal, capitano della Al Marrouna, e al comandante della Capitaneria di Porto di Chioggia, Luca Cardarello.



L’ Amministratore Delegato di Adriatic LNG, Suresh Jagadesan ha così commentato: "Accogliendo la 500° nave metaniera, Adriatic LNG taglia un altro importante traguardo che testimonia la grande affidabilità ed efficienza del nostro terminale di rigassificazione: una infrastruttura di eccellenza, strategica a livello nazionale ed europeo, che fonda il suo successo sulla promozione di una forte cultura della sicurezza, unita all'impiego di tecnologie rispettose dell'ambiente e all'intenso impegno a favore delle comunità locali".



Inaugurato nell’ottobre del 2009, il terminale Adriatic LNG ha segnato l’inizio di una nuova fase nel sistema di approvvigionamento energetico italiano, garantendo all’Italia rifornimenti di GNL da Qatar, Egitto, Trinidad & Tobago, Guinea Equatoriale e Norvegia.



Poi qualche dato. Il 2016 ha visto crescere ulteriormente i consumi di gas naturale in Italia a 70,4 miliardi di metri cubi, registrando un aumento del 5,2% rispetto all'anno precedente di cui 65 miliardi di metri cubi importati (5 in più rispetto all'anno scorso). Di questi, 5,7 sono arrivati attraverso il terminale Adriatic LNG.

Servizio e photogallery sulla Voce in edicola venerdì 24 febbraio

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy