you reporter

L'annuncio dell'onorevole Crivellari: "Terminal, i dipendenti potranno votare"

Porto Viro

72282

23/02/2017 - 00:01

Una soluzione al problema del seggio elettorale per i dipendenti del terminal di rigassificazione al largo delle coste polesane.

Ad impegnarsi per rimediare a questa situazione, che nel dicembre scorso costrinse i lavoratori del terminal in servizio a non partecipare al referendum costituzionale, è stato direttamente il sottosegretario al ministero dell’Interno Giampiero Bocci.

Rispondendo ad un’interrogazione del deputato Pd polesano Diego Crivellari, ha sottolineato “come in considerazione della peculiarità del caso, la questione segnalata sarà oggetto di un opportuno approfondimento di carattere tecnico anche alla luce delle modifiche di questi giorni sulle norme per le consultazioni referendarie”.
Il governo, dunque, è di fatto impegnato nel breve allargare la platea di coloro che possono votare fuori dal comune di residenza in un seggio diverso, come già accade per le forze armate, ai vigili del fuoco, ma anche naviganti e aviatori.

Con l’allargamento verrebbero compresi anche i lavoratori operanti sui terminal offshore come quello al largo di Porto Levante.


La questione era stata posta dalla stessa società Adriatic Lng, che gestisce il terminal, che si era rivolta alla prefettura di Rovigo.





LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl