Cerca

Beve candeggina dopo aver accoltellato il marito

Tentato omicidio

80124
L'anziana di 83 anni che ieri mattina ha accoltellato il marito nella loro abitazione di Porto Viro ha tentato di uccidersi ingoiando candeggina. Adesso è fuori pericolo.
Un nuovo inquietante risvolto nel tentato omicidio di Porto Viro ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Delta/accoltella-il-marito-e-confessa-arrestata-l-83enne[/url]). La signora di 83 anni che ieri mattina ha accoltellato il marito nella loro abitazione di via Marangona, ha tentato il suicidio.



L'anziana, che era agli arresti domiciliari da ieri mattina, ha ingoiato alcuni sorsi di candeggina, forse schiacciata dal senso di colpa per il gesto commesso. Ma i soccorsi sono intervenuti in tempo e la donna, ricoverata in ospedale, adesso è fuori pericolo.



Anche la vita del marito sembra non essere più a repentaglio, visto che l'intervento alla gola a cui è stato sottoposto d'urgenza è andato bene, anche se al momento la vittima rimane in prognosi riservata vista la gravità delle ferite inflitte.



La moglie ha sferzato infatti una serie di colpi partendo dalla bocca e lacerandogli il palato con un coltello da cucina. Il motivo che ha spinto l'anziana a un gesto tanto brutale non sembrerebbe essere un litigio, stando alle prime ricostruzioni dell'accaduto ma l'incapacità di continuare a prendersi cura del marito malato da tempo e con problemi di deambulazione.



Il servizio completo in edicola sulla Voce di venerdì 19 maggio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy