Cerca

Nuova impresa per i Free Bikers, pronti a partire per il Vietnam

Porto Viro

104434
Nuova impresa per i Free Bikers, pronti a partire per il Vietnam. Videoconferenza con l’Università di Hanoi per i quattro cicloturisti.
Quasi tutto pronto per la prossima impresa dei Free Bikers, gruppo di quattro cicloturisti (Mario Mantovan, Mauro Garbin, Vincenzo Mancin e Vittorio Cacciatori) che ogni anno parte per terre lontane portando il messaggio che muoversi su due ruote è un toccasana per il corpo e per l’ambiente.



Meta del 2018 sarà il Vietnam, e la partenza è prevista per febbraio.

Ieri mattina, in biblioteca a Porto Viro, i quattro sportivi hanno organizzato una videoconferenza con Quyet Tran Thanh, direttore del dipartimento di italianistica dell’Università di Hanoi.



Thanh ha spiegato che il principale sbocco per gli studenti di italiano vietnamiti è la traduzione e l’interpretariato, e i corsi di studio della laurea in italiano ad Hanoi forniscono oltre ad una base della nostra lingua, conoscenze settoriali in campo giuridico, aziendale e di markerting.



Per sondare opportunità di scambi culturali con gli istituti d’istruzione superiore portoviresi erano presenti i docenti Daniela Boscolo e Daniele Bergantin dell'Itc Colombo e il direttore responsabile dell’Enaip, Giovanni Amidei.



A mettere in contatto i Free Bikers con le realtà vietnamite è stata l’Associazione Italia Vietnam, attiva sin dal 1954.



Il servizio completo su La Voce di martedì 12 dicembre.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy