Cerca

Free Bikers, l'avventura in Vietnam è cominciata

Dai Voce al tuo viaggio

I Free Bikers di Porto Viro sono giunti ad Hanoi, in Vietnam, per iniziare il loro viaggio con la partnership della "Voce di Rovigo". Primo collegamento via Skype con gli studenti di Enaip e Colombo.
Sono loro, i Free Bikers di Porto Viro. La loro avventura è cominciata con lo sbarco ad Hanoi e il saluto promesso agli studenti di Porto Viro, oltre ai primi video e ai primi post sul nostro portale www.polesine24.it che racconterà il loro viaggio tappa dopo tappa con il progetto “Dai Voce al tuo viaggio” ([url"Guarda il video della partenza"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/PortoViro/e-iniziata-l-avventura-i-free-bikers-sono-arrivati-in-vietnam[/url]). I Free Bikers, il gruppo di cicloamatori che gira il mondo in sella ad una bici, è dunque al nastro di partenza .



E come promesso, il primo saluto pubblico è stato per gli studenti di Porto Viro, raggiunti via Skype in Sala Eracle subito dopo l’arrivo in Vietnam, e per Luigi Banfi del “Gruppo iniziative per l’ambiente”, presieduta dal biker Vincenzo Mancin, anche lui in Vietnam assieme ai colleghi Mario Mantovan, Mauro Garbin e Vittorio Cacciatori.



Protagonisti del collegamento due istituti portoviresi, l’ Enaip e il Colombo; a portare i saluti per il primo, il dirigente Giovanni Amidei e Carlotta Rovesti della direzione di Enaip Veneto, che ha presentato una rete nazionale di progetti europei di mobilità all’estero, tra i quali la Giornata della Cucina Italiana nel mondo.



E di cucina hanno parlato due studentesse, Beatrice per la parte di Sala e Chiara per Cucina, che hanno intavolato per i vietnamiti un risotto ai mitili e pesto di radicchio rosso, essendo il riso un elemento principe della tavola deltina e asiatica: il piatto è stato preparato con eccellenze del Delta del Po, prodotti quasi interamente a km 0. A Melanie ed Andrea, della classe quarta del Turistico del Colombo, è spettato invece il compito di illustrare il territorio del Delta, di Porto Viro in particolare, e del funzionamento del loro istituto, dopo i saluti portati dai professori Daniela Boscolo e Daniele Bergantin, che si è detto soddisfatto di assistere ad una lezione di geografia in diretta.



Ad ascoltarli interessata a migliaia di km di distanza una presenza d’eccezione, l’ ambasciatrice italiana in Vietnam Cecilia Piccioni, che si è complimentata e si è detta ingolosita e al tempo stesso incuriosita dalle bellezze del nostro Delta. Oltre a lei, Quyet Tran Thanh, direttore del dipartimento di italianistica dell’Università di Hanoi, che ha spiegato come in terra asiatica sia stato da poco festeggiato il Capodanno (Tet) e l’ingresso nell’anno del Cane, con le strade affollate fino a qualche ora prima.




Il servizio in edicola nella Voce di venerdì 23 febbraio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy