you reporter

Porto Viro

La bellezza della donna in passerella

Modelle di tutte le taglie, le età e le etnie sul palco per l’attesissimo “Princess Style”

La bellezza della donna in passerella

Festa della donna “Princess Style” l'1 marzo in sala Eracle a Porto Viro: ormai ci siamo per l’evento che celebra il gentil sesso. La sfilata di moda vedrà coinvolte istituzioni e commercianti, un appuntamento glamour particolarmente atteso.

“Si respira fra le modelle e le organizzatrici un fortissimo entusiasmo - le parole dell’assessore Marialaura Tessarin - venerdì celebreremo ‘La festa della donna’. Sarà una serata diversa dal solito, un momento in cui le vere protagonista saranno la bellezza e la moda. Questa iniziativa ha per noi un significato particolare. L’assessorato e la commissione per le Pari opportunità lavorano tutto l’anno per sensibilizzare e divulgare sul territorio le politiche di genere, a partire dalle azioni di contrasto alla violenza sulle donne, alla sensibilizzazione ed educazione dei nostri giovani collaborando con le scuole, alla valorizzazione della figura femminile nella società e nel mondo del lavoro”.

Prosegue l’assessore: “Questa sfilata di moda ha un duplice obiettivo: innanzitutto quello di stimolare le donne a lavorare sulla propria autostima, donne che ricordiamo hanno seguito un percorso di formazione con la dottoressa Federica Pescarin psicologa di stile; l’altro obiettivo, altrettanto importante per noi, è quello di sgretolare letteralmente gli stereotipi di genere e i luoghi comuni che ancora oggi nel 2019 imbrigliano la donna in schemi nei quali non si riconosce più”.

Aggiunge l’assessore: “Venerdì sera sfileranno tutte le donne indistintamente, di ogni età, di ogni taglia, di ogni colore, tutte legate da un denominatore comune: la valorizzazione del proprio corpo, della propria persona, la celebrazione della vera bellezza a 360 gradi”.

“Tantissime sono le persone che devo ringraziare - conclude Tessarin - in primis la commissione per le Pari opportunità, l’ufficio affari generali, la dottoressa Federica Pescarin, la regista della serata Raffaella Villani, le modelle che si sono offerte volontarie, gli esercizi commerciali che hanno dato l’adesione a collaborare, la compagnia teatrale ‘I Sognatori’ di Lendinara e i ballerini di tango argentino Giovanni Bovolenta e Stefania Zita”.

Il messaggio della serata è quello che ha lanciato Pescarin: “Non esistono corpi sbagliati, di sbagliato c’è solo il vestito!”. Il ricavato dell’entrata ad offerta libera sarà devoluto all’associazione “Città invisibili” di Porto Viro, per le attività culturali sul territorio.

Ecco gli esercizi commerciali che l’assessore Tessarin ha voluto ringraziare per la partecipazione e l’impegno profusi: Salone Unisex On the Edge by Federica, Stil Bimby di Fabbris M. Stella, Wogue di Riganello Rita, M G Marcati Gianluca Hair Style Look Maker, Il Tempio della Bellezza, Area Donna Hair Stylist di Viviani Cristina, Gessica Vettorello Parrucchieri, Loft for Magazine, Acconciature Il Tempio delle Donne by Tatiana, Gallery Natural Hair, Dora in Poi, Hair Stylist S D Sara Domeneghetti e Centro Estetico Enrica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl